giovedì 29 maggio 2014

Prima che prenda forma il cambiamento

La derrota no merece ni una lágrima
(D. Simeone)
 

Periodaccio.
Il Bologna in B.. Il Real Madrid con la Decima in bacheca.. Prandelli con i dubbi su Verratti.. Le pagine di Open che certo non aiutano nel perenne sforzo di trovare un malsano equilibrio. Provo a non crollare. Provo a distrarmi con un pò di calcio non giocato, nell'attesa che inizino 'sti benedetti Mondiali in Brasile. Un calcio d'inizio prima che nella mia mente prenda forma il cambiamento.
 
1. Cosa abbiano in testa a Milanello proprio non lo capisco.
La cacciata di Allegri ci stava, come Seedorf nuovo allenatore. E credo che Seedorf abbia pure fatto bene, vista (come sempre) la rosa a disposizione e la posizione in classifica da cui è partito. Ora spunta il nome di Inzaghi e il Milan si accartoccia sulla risoluzione del contratto dell'olandese.
Ma se Seedorf era un compromesso, un traghetto fatto e finito, perchè un contratto a due anni e mezzo? E poi - ma questo è un punto mio - se devi prendere Inzaghi tanto vale che tieni Seedorf, no? Nel senso, non stai prendendo Jorge Jesus o Unay Emery o comunque un allenatore emerso.
 
2. Guaraldi perlomeno ci sta provando. Ha parlato con lo staff di Zanetti (che a breve tornerà da un viaggio di lavoro in Asia e scioglierà le riserve) e avrebbe pronta l'alternativa: Massimo Mian, imprenditore e politico, azionista, tra l'altro, de l'Unità e già presidente del Pisa. Intanto servono i soldi per pagare stipendi e tasse, altrimenti scatta la penalizzazione per il prossimo campionato.
La scelta dell'allenatore per risalire è legata a chi sarà l'azionista di maggioranza. Guaraldi ha incontrato Zeman. Zanetti - trapela - sarebbe più orientato su Pioli (ancora sotto contratto) o Pecchia.
 
3. Per chi ancora non lo avesse capito, il Barcellona cerca un centrale di difesa e una punta di peso. Per chi ancora non lo avesse capito, Cesc Fabregas e Dani Alves sono sul mercato. I nomi sono tantissimi: Miranda, Benatia, Marquinos, Godin, Laporte e Mathieu (Valencia). Tutte trattative difficili. Tutti nomi che costano uno sproposito. L'errore di Zubizarreta: aver temporeggiato troppo nel coprire questo ruolo. Il centrale doveva essere in rosa già da tempo. Ora costa. Ad ogni modo, bene rifondare, magari pure falsificando un pò la filosofia. Il tiqui-taka, l'abbiamo chiaro tutti ormai, rende solamente quando sei al top della condizione, altrimenti sono sberle.
 
4. Sembra che l'Italia stia preparando il Mondiale in una maniera ultra cazzuta.
C'è pure una casetta di allenamento a Coverciano in cui vengono riprodotte le condizioni climatiche che gli Azzurri dovranno affrontare a Manaus e dintorni. Apps e tecnologie sofisticatissime. Sono carico. Possono succedere buone cose, anche perchè il livello - almeno sulla carta - è abbastanza basso. #vodkaeBerocca
 
5. Quanto vende la maglia Nike dell'AS Roma quest'anno? Roba da non credere..
 
6. L'immagine di Simeone che si fionda in campo cercando Varane, vi confesso, mi ha fatto salire un'adrenalina pazzesca.

8 commenti:

  1. aggiungerei che vedere Pikachu stampato sulle maglie del Giappone mi ha fatto venir voglia di cercare il Tamagotchi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo Tamagotchi? Sei il classico che all'epoca non solo ci giocava, ma se lo coccolava.

      Che dice il Civ sul Bologna? Quanti anni di B si rischiano? A pelle non lo vedo come il Palermo. Oddio, dipende se Morleo resta.

      Il Barcellona voglio vedere che fa con Mascherano, che mi piacerebbe molto vedere a Napoli (difficile, senz'altro). Ma l'incognita non è tanto la difesa, quanto l'allenatore, inutile girarci intorno. Quando a prenderti per il culo la mattina su Radio Radio è uno come Franco Melli vuol dire che parti davvero male...

      Io non mi sono ancora ripreso da quella corsa di Simeone, per me la partita è ancora ferma al 93°, c'è un calcio d'angolo per il Real, nel salotto di casa Lusi si scherza, Nebbia sale sul divano, stiamo per vincere...Per dirla con lo Zio, aspetto la dissolvenza che conduce al detour...

      Elimina
  2. A 92.35 il mondo si è fermato. Quello che non mi spiego è: da quando S Ramos è così forte? Lui non era forte, ora è quasi perfetto. E poi, quanto cazzo l'ha angolata bene?

    Bello il Tamagotchi quando cacciavi il bastone.

    RispondiElimina
  3. Anche il mio cuore si è fermato in quell'istante....ero in un bar a Bilbao seduto accanto a due ragazzi,uno di Ferrara che si spacciava di Bologna tifoso dell'inter e l'altro di Pontevedra che tifava real....dietro invece un bambino che da li a poco sarebbe crollato sulle gambe del padre....ho pensato,accendo la fotocamera è riprendo gli ultimi istanti e poi Atletico campione...ed invece......
    https://www.youtube.com/watch?v=4obRYeZxIpE

    RispondiElimina
  4. Scusate il clamoroso off-topic, ma sono settimane che aspetto "Tutto il resto è noia- Anno IV ". Lo pretendo!

    RispondiElimina
  5. Tutto il resto non è nioa non è mai off-topic. Non so nulla ma prevedo tu debba aspettare ancora un pò. Nesat batti un colpo.

    RispondiElimina
  6. Sono in Francia... Ho recuperato un portatile proprio per cominciare a scrivere "Tutto il resto"... Ci vuole tempo ma arriverà.

    RispondiElimina
  7. Subire le cessioni di Alcantara e Xavi nel giro di 11 mesi e trovarsi con Rakitic..

    RispondiElimina