lunedì 24 febbraio 2014

Sanremo, Laetitia e la Serie A che non c'è

 
 
L'unica nota positiva del weekend è la chiusura del Festival di Sanremo.
Magari anche ben organizzato, ma sicuramente non di livello quanto alle canzoni in gara.
Salverei solamente il pezzo scartato di Frankie Hi-Nrg (Frankie Hi-Nrg per me è un grande, da sempre adoro la sua Quelli che benpensano - bello anche il duetto con la Mannoia di venerdì) e Laetitia Casta (da brividi nello spot Dolce & Gabbana).
Meglio non parlare delle tre canzoni finaliste. La stessa canzone di Renga - a dire di tutti ingiustamente eliminata prima del gran finale - non mi è parsa un granchè.
Il Festival della Bellezza - se mai la stessa si possa rappresentare - è risultato piatto, poco coinvolgente.

Non solo il Festival. Penso che ormai anche questa Serie A abbia ben poco da dire. Una palla.
Per quanto la Roma (seconda solo al Bayern per gol subiti) faccia punti, la Juventus - in un modo o in un altro - ne fa di più. Per quanto il Napoli si avvicini, lascia sempre per strada qualche punto di troppo.
Buona la prestazione del Toro, ma il finale non sorprende. Troppa la differenza tra i bianconeri e qualunque altra squadra. Tanto che sembra quasi impossibile che la Juve entri in crisi.
 
Per quanto le ultime perdano, il Bologna non riesce a staccarle, a prendere qualche punto di ossigeno.
Buono che una doppietta di Radu affossi un bel Sassuolo (era scontato il declino di Berardi dopo il poker al Milan - ieri panchina in avvio). Buono che fuori casa il Catania sia inesistente. Male che la partita con la Roma poteva pure finire 0 a 4. Quest'anno c'è da soffire come cani.
 
Bellissime due cose: lo striscione della tifoseria laziale a Lotito ("A Cragnotti.. je spicci casa") e Malesani che si toglie l'auricolare dopo la battuta di Gene Gnocchi sui capelli. Ovviamente, mi schiero dalla parte di Malesani.

Qualche nota dall'estero:
  • ride, e non poco, Carlo Ancelotti. Nel giro di poche giornate il suo Real si è ritrovato primo in solitaria. Tonfi assordanti quelli di Barcellona e Atletico a San Sebastian e Pamplona, rispettivamente;
  • partita chiusa, tattica e di studio Liverpool-Swansea. Mi chiedo solo una cosa: c'è qualcosa che non fa Suarez in campo? Lui si, riesce a formare la Bellezza disegnando il cross per il terzo gol;
  • chissà che combina Alino in Cina..

22 commenti:

  1. Salve,
    per chi non è di Roma: cosa vuol dire "je spicci casa"?
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. E perché? Puoi dire che è incompetente (secondo me no), ma perché imbecille? Per il semplice motivo che, dopo un mese nel quale fa garbatamente notare che in ogni trasmissione gli fanno la battuta dei capelli, invece che parlare di calcio, si rompe i coglioni e se ne va? Te lo chiedo senza polemica, tanto per capire.

      Elimina
  3. un epigrammatico Bostero tratteggia l'orizzonte italico in poche righe, passando da Fazio a Malesani. cosa aggiungere?
    Mi domando solo perché non abbia trovato spazio anche il governo Renzi. Secondo me il governo Renzi potrebbe essere come la presidenza laporta immortalata da barcellona confidential.. Dubito che i risultati nel lungo periodo saranno gli stessi

    "je spicci casa" è un "simpatico" modo romanesco per dire non puoi neanche allacciargli le scarpe. Letteralmente significa "sei al massimo degno di fare le pulizie a casa sua".

    Bostero, quanto ti preoccupa il Madrid? Perché il Barcellona si proclama innocente rispetto al caso Neymar e poi versa 13,5 mln di euro al fisco spagnolo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi, Gegen, a fine mandato Renzi avrà nell'ordine: portato l'Italia tra le prime 4 d'Europa; comprato Davids a parametro zero; sfondato quota 130 kg.

      Elimina
    2. si penso di si. Con Davids però si potrebbe fidanzare

      Elimina
  4. Diciamo questo: i 13,5 sono a colmare eventuali divergenze interpretative rispetto al regime fiscale applicabile. Però in termini di procedimento non te li so spiegare.

    Diciamo anche questo: questa e la passata stagione del Barca sono a me lontane. Condivido poche delle scelte effettuate. Ero contrario alla cessione di Thiago (che è l'uomo, la fase che sta mancando quest'anno) e sono tutt'ora non persuaso dall'acquisto di Neymar Jr. Se poi ci metti che El Jefecito Mascherano (il mio preferito) è sul mercato..

    Il ciclo è esaurito. Occorre cambiare qualcosa. Tito non lo ha fatto. Ogni volta che ci prova Martino pagine e pagine di critiche..

    Il Real fa paura eccome. Squadra solida, veloce e ormai matura. In più rispetto all'anno scorso c'è Ancelotti. Non so se arriverà la Decima perchè il Bayern è un pessimo cliente, ma la Liga è scontata.

    Su Malesani, pochi istanti prima - all'ennesimo commento sul suo esonero dopo 20 giorni - aveva chiesto per favore di cambiare argomento. Che capelli ed esonero lo avevano stancato.. Ci sta che si stacchi l'auricolare.

    Non ho incluso il nuovo Governo nel post perchè la situazione politica in questo momento mi sfugge. Non la capisco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se permetti sul nuovo Governo scrivo qualcosa io: le cravatte a tinta unita del Presidente del Consiglio già mi danno l'orticaria.

      Elimina
  5. A me rode che Alino si sia giocato il mondiale...

    Su Malesani che dire, sbaglia lui... Accetta incarichi assurdi, assurdi come l'esonero di Di Francesco.

    Il Barca è strano, Neymar con Messi che senso ha?
    Martino è un buon allenatore, ma deve poter fare il Martino, Io ripartirei da 0

    Bello il Real, molto ancelottiano.

    La Juve con ieri ha chiuso per sempre il discorso, recupererà la forma e vincerà a spasso.

    Sul Bologna caro Bostero, poco da dire, il dramma di aver perso GIla e soprattutto averlo sostituito con Rolando, che pretendi? Pioli poteva fare ben poco... Ha pagato ingiustamente. Ora senza Alino, tocca sperare che qualcuno faccia peggio. Sassuolo e Livorno sono spacciate, ma il Catania è un pessimo cliente e il Chievo la sfanga sempre. Rischia tanto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se avete visto la partita di San Sebastiàn ma il Tata Martino non ci ha capito nulla, un turn-over esagerato con Song che ha combinato delle gran frittate (come Bartrà e Montoya in difesa, due sopravvalutati). La Real Sociedad ha giocato in maniera divina, ripartenze veloci, moderni, con Griezmann e Vela (a me piace soprattutto il francese) a farla da padroni. Il gol di Zurutza - il terzo - mi sembra un capolavoro.

      Sull'Osasuna non voglio dire nulla, ma mi sono davvero emozionato ieri sera. Che rispetto poi per una tifoseria che non dimentica chi le vuole bene, come testimoniato dagli applausi a Raul Garcia quando è entrato. Ora tutto gira bene ma ci sarà ancora da soffrire al Sadar.

      Sul Tata Martino, diceva oggi Mundo Deportivo che lo spogliatoio è sconcertato, non lo sta seguendo, non capisce che combina. C'è aria di crisi insomma. A Madrid tutto il contrario invece.

      Su Malesani, pensavo che il Sassulo è la dimostrazione di tutto quello che NON si deve fare il primo anno in serie A, hanno sbagliato la squadra di settembre, il mercato di riparazione, gli allenatori...si meritano la serie B, anche se Di Francesco potrebbe farlo il miracolo, chissà.

      Elimina
  6. Qualcuno però deve spiegarmi come cazzo fa Mazzarri dopo 25 giornate a destreggiarsi ancora così facilmente dopo l'ennesima partita di merda!!Cioè fatemi capire sarà uno che conta veramente in quella cricca perché davvero non si riesce a capire come nessuno a fine partita gli dica:..a Mazzà ma che cazzo stai a dì che partita hai visto!...oh è l'unico rimasto in europa che vede rigori ogni 5 minuti,oddiò qualcuno netto ce ne sarebbe pure ma lui vede solamente quello.Tra l'altro poi é vergognosamente infame perché da la colpa a tutti i suoi,non ce ne stato uno dall'inizio della stagione che a turno non abbia subito il dito puntato in pubblico....per lui é difficile affrontare il Cagliari in trasferta (a Trieste )perchè se passi in vantaggio siccome loro son costretti a giocare in "casa" fuori casa danno tutto e di più ed normale che alla fine pareggi,ma è difficile giocare in in casa col Cagliari perchè se passi in svantaggio poi loro si chiudono e così poi non ce storia per il "temibilissimo"ed "inusuale" destra/schema "Jonathan-Guarin cross-Palacio-primo palo-Nagatomo sul secondo"....ma è anche difficile affrontare il Cagliari sullo zero a zero al 15' oppure al 36' o anche al 68' minuto...diciamo che per lui è molto difficile affrontare un qualsiasi squadra su qualunque punteggio a qualsiasi latitudine...tanto che gli frega un rigore non dato in 90 minuti "aivoglia" lo trovi

    RispondiElimina
  7. giuro che Stramaccioni non mi ha suggerito nemmeno una singola parola di quello che ho scritto anche se credo che in questo momento si trovi a Mont Saint-Michel in attesa dell'alta e bassa marea pensando proprio ad ogni singola parola che ho scritto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stramaccioni al massimo sarà su un Ryan Air per un fine settimana in qualche cosiddetta "capitale europea" (che poi sono sempre Valencia, Bruges o Oporto) rigorosamente in tuta, perchè, come mi ha spiegato il mio vicino sul volo di stasera (quando gli ho chiesto perchè volasse in tuta), "me piace viaggià commodo".

      Elimina
    2. Che altro ti sei detto con il tuo vicino che viaggia commodddo?

      Elimina
    3. Mi ha detto pure - quando gli ho chiesto quale anticalcare usa - che usa "quello econommigo".

      Elimina
    4. ma in tuta Chelsea?

      markovic

      Elimina
  8. tranne l'estate che stò in pantaloncini della ludi sport tutto l'anno ho la tuta nera garzata dell'australian...compreso nelle capitali Amsterdam Dusseldorf Colonia Ascoli

    RispondiElimina
  9. anonimo sfidante25 febbraio 2014 10:22

    Alberto "casso" Malesani è uno che non ha neppure il coraggio di farsi crescere le basette per apparire un eroe risorgimentale.
    Dai, è uno che ogni volta che si presenta davanti ai microfoni è sempre a cercare una scusa per i risultati ottenuti: la pioggia, il campo, il pallone, l'arbitro, gli spalti, il vento, la suocera, etc.
    Altro che incarichi assurdi (a parte genova ricca di scommettitori). Palermo, Udine, Firenze, Atene.
    Dovrebbe allenare in D. I risultati parlano chiaro: casso ti lamenti? Non sei grado di rispondere al perché con te si parla sempre di esonero, casso!
    (sì, ce l'ho con lui perché mi sono giocato Catania - Sassuolo - Chievo come retrocesse, in questo preciso ordine. E quando ho visto che Casso Malesani sarebbe finito al Sassuolo - due giorni dopo la giocata - ho capito che il 18° posto era già assegnato). Per altro, Di Francesco è un buon allenatore (lo vidi già al Lanciano della Di Maio).
    Se dovessi vincere mi concederei un viaggio in qualche capitale europea. Ora, grazie a Squinzi, vedo il sogno svanire.

    RispondiElimina
  10. la serie A è pilotata. Ieri sera vedere il match della Fiorentina è stato uno strazio (come vedere quella col Torino). Rigore per il parma c'era, ma poi c'è tutta una serie di decisioni a senso unico, che sono difficili da spiegare. O sono scarsi o sono servi (non mi meraviglierei).

    RispondiElimina
  11. infatti...le quattro giornate a Borja Valero chi ce le spiega?

    RispondiElimina