venerdì 28 dicembre 2012

Guida galattica allo US Soccer #7

Barack Obama

Dal 1944, solamente in un'occasione il candidato alle presidenziali americane vincitore in Ohio è poi risultato perdente a livello nazionale (elezioni presidenziali statunitensi del 1960, vinte da John Fitzgerald Kennedy su Richard Nixon. In quell'occasione, JFK vinse con uno dei margini di voti più stretti della storia).

Per tradizione, infatti, l'Ohio è uno dei principali aghi della bilancia in America quando si parla di Election Day. E non è stato da meno lo scorso 6 novembre, con Barack Obama e Mitt Romney divisi sul futuro dell'industria automobilistica (nella contea di Wood il più importante stabilimento Chrysler) e dell'industria mineraria.
A Columbus, Obama ha ottenuto il 60 per cento delle preferenze, sfruttando il vantaggio accumulato nella fase iniziale della campagna elettorale, quando lui già aveva un programma mentre i Repubblicani si dividevano tra candidati alle primarie poco convincenti.

Un capolavoro
Assieme a Cleveland e Cincinnati, Columbus è una delle principali città dello Stato che deve il suo nome alla lingua irochese. E' sede di importanti società, come la Big Lots e Wendy's. A Columbus sono nati Maggie Grace, che in Lost interpretava Shannon, e Bow Wow (un tempo, Lil' Bow Wow), rapper e attore (indimenticato in The Fast and the Furious - Tokio Drift). Una curiosità: qualche isolato a sud del crentro troverete il Brewery Discrict. Nella seconda metà dell'Ottocento, alcuni immigrati tedeschi fondarono qui la prima di innumerevoli birrerie. Nel 1919, il quartiere si spense, complice l'avvento del Proibizionismo e le birrerie dovettero lasciare spazio ad altre industrie. Ora il quartiere è il luogo ideale per passare le serate a Columbus, pieno di pub, ristoranti e club.

THE CREW
A Columbus giocano i Columbus Crew.
La squadra è stata fondata nel 1994 ma solamente nel 1996 ha disputato il suo primo incontro. I colori sociali sono il giallo e il nero e lo stadio il Crew Stadium (impianto da 20.000 posti). La tifoseria è guidata da The Nordecke e la mascot si chiama Crew Cat.
L'affermazione più importante nel 2008, con la vittoria del campionato nazionale in finale contro i New York Red Bulls. A contorno, 3 MLS Supporters' Shield (il trofeo assegnato alla squadra che totalizza più punti nel corso della stagione regolare) nel 2004, nel 2008 e nel 2009.

Per come la vedo io, basterebbe precisare che nei Columbus Crew ha giocato Guillermo Barros Schelotto (dal 2007 al 2010) per dare un senso a questo post e, forse, a tutta la rubrica dedicata allo US Soccer. Tuttavia, voglio citare qualche altro giocatore passato dall'Ohio.
Partendo da Doctor Khumalo, ai Crew nel 1996 e ora sposato con la modella Blanche Garises. Passando per Garba Lawal, che -se non sbaglio- andò a segno in un 3 a 2 mozzafiato tra Nigeria e Spagna nel '98. Fino a Paul Caligiuri, titolare sia a Italia '90 che a USA '94 per la nazionale a stelle e striscie.

Ora i Crew sono allenati da Robert Warzycha (non il Warzycha che giocava nel Panathinaikos e che provoò a purgare l'Ajax nel '96, quello era Krzysztof), miglior assistman nella storia del club. In rosa anche Federico Higuain, fratello del Pipita.

Per un solo punto, i Crew non hanno raggiunto i Playoffs questa stagione, chiudendo sesti nella Eastern Conference dietro la Dynamo di Houston, poi sconfitta dai Galaxy nella Finale del campionato. Miglior marcatore Jairo Arrieta da Nicoya, Costa Rica. Il Match of the Year la vittoria per 4 a 3 contro New England. Infine, gli auguri di buone feste della Crew Family e i migliori momenti della stagione.

4 commenti:

  1. grazie per il post! c'è sempre qualcosa da imparare, anche nel calcio

    RispondiElimina
  2. Ma intonano un canto da stadio sotto un motivetto dei Coldplay? Americani con patria ma senza radici.

    RispondiElimina
  3. doctor khumalo era un vero genio, me lo ricordo

    RispondiElimina
  4. comunque spero di non dover mai passare una sperata a columbus

    RispondiElimina