giovedì 2 agosto 2012

Tutto a mille lira!

Ripariamo cucine a gasse
 Squadra per squadra.... i primi due mesi di un calciomercato low cost.

ATALANTA
Tocca ancora capire chi parte e chi resta. Scontata la permanenza del Tanque e di Moralez, un po' meno quella di Peluso e Schelotto. Serve  un acquisto di qualità a centrocampo. Parra e Matheu sono due incognite. La garanzia è Colantuono in panchina. Io amo il presidente Percassi, aldilà della sua storia personale degna di una lacrima su LB, uno che si presenta in mongolfiera con un suo nuovo acquisto merita tutta la mia stima. Genio.

Il sobrio Curci
BOLOGNA

Non ho ben capito la mossa del portiere. Cedere Gillet per prendere Curci non lo trovo molto sensato. Inoltre Curci  arriva da un anno come terzo dopo due retrocessioni di fila. Trovo ottimo l'acquisto di Guarente, se recuperato, può diventare l'arma in più. In attacco per sostituire Di Vaio vedrei benissimo Gabbiadini, mentre non mi convince Acquafresca. Chiedo invece a Bostero notizie su Riverola, prodotto della cantera. Comunque una squadra con Archimede Morleo titolare sulla fascia sinistra per me è già salva.

CAGLIARI
Lo dico subito, la coppia Pinilla-Sau con Cossù alle spalle, mi fa letteralmente impazzire. Sau viene da due stagioni perfette e non credo possa fallire. Non ho la minima idea di chi sia Avelar, giocava in Ucraina  e potrebbe essere il classico colpaccio di Cellino(ma anche il più classico dei pipponi). Rossettini può sostituire degnamente Canini, perdere anche Astori sarebbe però una follia. Manca un centrocampista. Splendido "El Bati" Larrivey che senza alcun talento rischia di giocare la sua quarta stagione in serie A.

CATANIA
Perdere Lo Monaco è stato un brutto colpo, tanto insopportabile quanto bravo era l'anima del Catania. La scelta del mister è il primo indizio del nuovo corso. Tanta Stima per Maran(è stato un bel Varese) ma la linea scelta dal Catania in questi ultimi anni era sembrata vincente: Montella, Mihajlovic,Simeone, Zenga, tecnici giovani, ex grandi calciatori di carattere, un profilo decisamente diverso da quello di Maran. Gli etnei non possono permettersi di perdere sia Barrientos che Gomez, difficilmente però riusciranno a trattenerli entrambi. In entrata oltre al ritorno di Alvarez(Mah...) l'arrivo di Frison(non male) in porta e del "Pata Castro" di certo non accende la fantasia dei tifosi.  Per puntare ad una salvezza tranquilla , bisogna blindare Lodi, Spolli e Marchese e acquistare un terzino destro e un centrocampista di qualità.

CHIEVO
Per quanto mi riguarda , l'acquisto di Marco Rigoni è la vera e propria "Bomba" nel mercato delle "Piccole".  Il Chievo si sta muovendo benissimo, Di Michele vicino a Pellissier, Guana ad infoltire un buon centrocampo e il nazionale rumeno Papp al centro della difesa. Occhio anche al giovane Stoian che arriva da un ottima stagione al Bari. Manca una punta di peso , un centrocampista in grado di sostituire Bradley e un' alternativa sulle fasce.

FIORENTINA
Mi dispiace ammetterlo, perchè reputo Pradè  un totale incompetente, ma si sta muovendo bene. I fratelli Tod's  hanno ricominciato a spendicchiare. Buon allenatore in panchina, un portiere tifoso come Viviano che sicuramente regalerà qualche punto in più di Boruc, un esterno di qualità come Cuadrado, la scommessa Roncaglia, l'eterna promessa Mati Fernandez(per me straordinario) e la ciliegina sulla torta Borja Valero. Interessantissimo El Hamandoui un' ira di Dio ai tempi di Alkmaar. Curiosità anche per il Nesta d'Egitto Hagazy. Tutto però dipenderà da Jovetic, senza di lui la viola rischierebbe di buttare al vento quanto fatto fino ad oggi. Un centrocampista serve come il pane.

GENOA

Un allegro Preziosi
Buono il restyling in difesa. Canini-Von Bergen è una coppia che non mi dispiace. Da valutare Immobile senza Zeman e Piscitella alla prima vera stagione da "Grande". Manca il colpo in attacco e Borriello sarebbe perfetto. Assurda come al solito la gestione di Preziosi. Dopo un sanguinolento finale di stagione, sarebbe il caso di ritrovare un po' di serenità e di evitare scenate come quella con Lo Monaco che comunque ha fatto in tempo a portare la solita infornata di sudamericani.
 INTER
Stramaccioni non sarà una certezza, ma potrebbe essere l'arma in più. Lo svecchiamento della rosa è opera sua ed era decisamente necessario. Ottimi i primi 3 acquisti, Handanovic sicuramente non vale meno di Julio Cesar(anzi...)Silvestre vicino a Samuel o a Ranocchia(se non lo squalificano)farà la sua porca figura e Palacio in coppia con Milito può far davvero male. Mudigayi non me lo spiego, mi sembra un Muntari dei poveri.Guarin e Alvarez conteranno parecchio. Serve il colpaccio che certamente arriverà poco prima del debutto in campionato.

JUVENTUS
Isla e Asamoah, l'anima dell'Udinese di questi ultimi 3 anni, due colpi perfetti che sistemano la squadra. Per il resto credo ci sia bisogno di un altro centrale e del famoso top player, magari un uomo gol da schierare vicino a Vucinic. Io sono un grande fan di Matri ma pare non abbia il giusto appeal. Giovinco riuscirà ad imporsi o farà la solita finaccia a Torino?

Zarate in versione Mery per sempre
LAZIO
C'è di buono che non si cede. Lulic ed Hernanes sono ancora là, ma oltre ad Ederson(signor acquisto)non si muove foglia.  Non capisco cosa stiano aspettando Lotito e Tare. Circolano nomi interessanti come Guidetti e il mio grande pallino Mayuka. Xandao sarebbe ottimo per una difesa che non può permettersi Diakite come titolare. Serve sicuramente un vice-Klose. Il tecnico invece è un enigma totale, una scelta decisamente coraggiosa e strana, se ripagherà, la soddisfazione sarà doppia. Zarate tornerà quello di qualche anno fa?

MILAN
Puoi cedere Ibra o puoi cedere Thiago Silva, tutti e due è follia pura. Per me Montolivo è una pippa stellare, Costant un giocatorino e Acerbi non può diventare un titolare inamovibile, non subito almeno. C'è da rifondare una squadra, bisogna comprare in ogni reparto e i nomi che circolano non sembrano da Milan. Pato non offre alcuna garanzia e Cassano non può caricarsi una squadra sulle spalle. Si spera sia l'anno del faraone, Allegri permettendo. Neanche Silvio riesce a dire più le cazzate di una volta. E' il caso di mettere mano al portafogli.

NAPOLI
Insigne è un fenomeno e Mazzari è troppo bravo(a me piace..è stronzo ma mi piace)per non rendersene conto. La squadra va creata intorno a lui. Buoni Gamberini e Behrami ma non eccezionali. Un Palombo, un Ocampos e magari un bel esterno e il Napoli può tornare a puntare parecchio in alto. Lavezzi era parecchio forte... ma non incedibile.

PALERMO
E' tutto nelle mani di Zamparini, se riesce a non esonerare Sannino al primo mezzo passo falso il Palermo potrà puntare a qualcosa in più della metà della classifica. Il ritorno di Brienza è commovente, non male l'acquisto di Rios. Peluso sarebbe il sostituto perfetto di Balzaretti. Attacco e difesa vanno sistemati. La verità è che servirebbe un colpaccio alla Pastore e soprattutto qualcuno che possa sostituire degnamente capitan Miccoli.

PARMA
Mi attira parecchio Pabon, mi sembra il classico acquisto fatto con due spicci che renderà parecchio(la stagione scorsa parlavo così di Birsa tanto per farvi un idea). Sta comprando bene il Parma, Parolo è un signor acquisto e Amauri ha già fatto bene in gialloblu. L'addio di Giovinco potrebbe però pesare parecchio. Non so cosa sia successo a Ninis ma qualche anno fa me lo sarei immaginato in una piazza decisamente più importante(con tutto il rispetto per Parma). Non ho ancora capito se Acquah è una pippa o una sega.

PESCARA
Allenatore al debutto e calciatori senza esperienza in A. Questo mix o ti ricaccia in B alla velocità della luce o ti fa fare il classico miracolo in stile Chievo. Stroppa era un signor giocatore ma non conosco il suo curriculum da allenatore, forse mi sarei affidato a qualcuno più esperto. Trovo che Perin sia uno dei giovani portieri più interessanti in Italia(insieme a  Leali  finito alla Juve). Sul resto della squadra poco da dire, conosco Weiss e Ragusa, non so chi sia questo islandese e non conosco Celik. Non credo che Abbruscato possa far bene  in A. Non riesco a dare un giudizio, può essere tutto e può esser niente. Attendiamo il 31 agosto.

ROMA

Castan in stile bulletto del liceo
 Si sta muovendo bene. Ci sono dei però. Destro è tanto più forte di Borini?Tachtsidis è pronto per la A? Dobbiamo fidarci dei vari Dodò, Castan e Piris?
 Da romanista sono contento per Balzaretti(e dopo un anno di Josè Angel vorrei anche vedere)ma soprattutto per Bradley un acquisto per me parecchio intelligente.Serve assolutamente un altro centrale e un signor terzino destro. Cedere osvaldo sarebbe un errore. Florenzi potrebbe essere la vera sorpresa della stagione.

SAMPDORIA
Strana scelta quella di Ferrara anche se ad essere onesti in Under 21  ha fatto bene. Maxi lopez è un bel colpo, De Silvestri se riuscisse a trovare un tantino di continuità potrebbe diventarlo. E' un po' poco ma non credo che Garrone voglia rivivere l'incubo di un anno fa. la Sampdoria comprerà e comprerà bene.

SIENA
 Serse in questo momento ha bisogno di un miracolo. Troppe partenze e arrivi non di primo piano seppur onesti.  Pesante il meno 6. Serve un nuovo Destro, un difensore e un centrocampista. Massima fiducia in Cosmi.

TORINO
Ventura è una garanzia, spero possa tornare ad essere un gran Torino. Buono Gillet, interessantissimo Sansone. Brighi,Santana, Rodriguez e Gazzi ottimi acquisti per puntellare la rosa. Non si deve perdere Ogbonna e c'è bisogno di un colpo che possa entusiasmare la piazza.

UDINESE
Sono arrivati o comunque arriveranno i soliti 3-4 sconosciuti che nel giro di due anni saranno probabilmente venduti a peso d'oro. Faraoni e Willians sembrano   2 certezze, nel frattempo si dovrebbe provare a trattenere Basta e Armero per affrontare il preliminare di Champions con qualche arma in più. Muriel insieme a Di Natale fa paura. Ho l'impressione che Brkic non valga un dito di Handanovic.

17 commenti:

  1. Ottimo spunto, Nesat.

    Qualche considerazione.

    Atalanta: assieme alla Fiorentina, la squadra che a mio avviso si è mossa meglio. Parra dall'Independiente è da impazzire.

    Bologna: ora, 2 agosto, il Bologna se la gioca con tutte. Da tenere in considerazione alcuni aspetti.. qualche punto di penalizzazione (? - non saprei, confesso che non si capisce molto sul fronte giustizia sportiva - in linea generale, molte cose non mi tornano e quindi non sono in grado di fare previsioni), Portanova e il peso di Gabbiadini in attacco (Gabbiadini non è male per niente, ma Di Vaio era di un altro pianeta come presenza in campo nelle file del Bologna).
    Curci parte dalla panchina. Riverola non credo vedrà il campo.

    Chievo: suggestiva l'idea Gudjohnsen (a mezza via tra Verona e Pescara).

    Fiorentina: Lacrime di Borghetti punta tutto su Nastasic (tra due anni ne parleranno come di Thiago Silva) e Matigol.

    Juventus: ha scavato il solco, anche senza top player. Fossi Marotta abbandonerei la pista Van Persie per puntare Dzeko.

    Milan: la cessione in coppia è il CAPOLAVORO di Galliani. Fondamentale la complicità di Berlusconi per le dichiarazioni di un mese fa.
    Certo possiamo ragionare sul fatto che una cessione di Pato a 50m a gennaio avrebbe messo a posto tutto con largo anticipo e, forse, salvato Thiago.. ma bene così. Da capire cosa ne pensa lo Zio. Però teniamo i discorsi distinti:
    1. uscita dei veterani (che forse poteva essere diluita nel tempo);
    2. doppia cessione al PSG; e
    3. campagna acquisti (per ora, penosa).

    Parma: Leonardi la sa lunga, c'è poco da fare.

    Pescara: stessi dubbi.

    Roma: giusto sottolinearlo.. Dodò Castan Piris.. con Balzaretti.. difesa nuova nel nuovo corso zemaniano.
    Fate come vi pare.. io gioco over su over su over su over..

    Siena: credo nel miracolo di Serse. Ora come ora, il Siena è retrocesso. Se arrivano i 6 punti di penalizzazione (di tanto credo si parli).. beh..

    Udinese: non si capisce perchè questi c'hanno sempre una squadra pazzesca. Comprerei tutti.

    RispondiElimina
  2. mi sembra strano nn abbiate citato maicosuel. secondo voi potrebbe essere una sorpresa nell'udinese?

    RispondiElimina
  3. Castan sulle orme si Carlos Zago.
    Sottolineo e confermo quanto detto sopra da bostero:

    over...su over ed over ancora. Forza Zeman!

    RispondiElimina
  4. Palermo: Dybala è il futuro del calcio argentino. tra tre anni vale più di cavani.

    Capitolo Zio: è contento delle cessioni di Ibra e Thiago Silva così finalmente può parlare male di berlusconi senza poi sentirsi in colpa...

    Il Fornaretto

    RispondiElimina
  5. Secondo me una volta tornato dalla spedizione londinese non farà che parlare di Zsuzsanna Jakabos.

    RispondiElimina
  6. Due considerazioni sul Pescara, che mi sta a cuore.
    Stroppa è stato raccomandato proprio da Zeman (e pure da Sacchi), finora ha allenato solo in C. Non è che convince, però questo c'è e questo si tiene.
    Sui giocatori, credo si stia puntando su giovani sperando che facciano il botto, d'altronde l'anno scorso in questa maniera si è fatto un campionato pazzesco (e Insigne è un fenomeno, ai Mondiali l'attacco titolare sarà Balo-Insigne, supportati da Verratti). Bjarnason e Celik giocavano nello Standard Liegi e ai Rangers (cosa che è sicuramente apprezzata dai tifosi del Pescara), non campionati proibitivi, però hanno esperienze di serie maggiori e pure di Europa. Poi magari sono dei bidoni, ma ho sensazioni positive.
    Manca una punta titolare, Abbruscato in A non è proponibile, si parlava di Gudjohnsen.

    RispondiElimina
  7. é vero che il Pescara è una mezza incognita e punta su un mix di vecchi (Colucci e Blasi per esempio) e giovani. Ma ha preso giovani quotatissimi in Europa e Sudamerica: Weiss e Celik (due pazzi dribblomani), Bjarnason (che a quanto pare sia già punto fermo per Stroppa), Quintero (già Nazionale colombiano a 19 anni), Ragusa e se riesce il colpaccio, uno tra Jelle Vossen, Sighortson e Guidetti.
    Senza dimenticare 3/5 della difesa dell'under 21 (Perin, Crescenzi e Capuano).
    Rischia molto, ma penso che sia l'unico modo per provare a salvarsi.

    P.S: la Roma arriverà seconda dietro alla Juve

    RispondiElimina
  8. Finalmente qualcuno d'accordo con me nel ritenere Montolivo uno dei giocatori più sopravvalutati degli ultimi dieci anni. Per carità, piedi eccellenti, ma personalità zero, ha paura della sua ombra....

    RispondiElimina
  9. Rileggendo questo pregevole post mi viene spontaneo ripensare alle ricche gazzette di calcio mercato e a chi giocava in Italia 20 anni fa. Mamma mia che tristezza...

    RispondiElimina
  10. Zapata al Milan..

    Zapata..
    al Milan..

    Come suona bene.. Zapata-Mexes..

    Se prendono pure Kaka è B.

    RispondiElimina
  11. Un post - e dei commenti - pieno di spunti, anche se il mercato va a rilento. Nella mia grande ignoranza calcistica confesso di non conoscere quasi nessuno di questi giovani fenomeni di cui parlate e che sono quindi curioso di ammirare (dyabala, celik, bjarnason, maicosuel, lo stesso castàn, parra, pabòn).
    Giakimo ma in che senso i tifosi del Pescara apprezzano i Rangers? Forse ho capito male. Il Pescara comunque mi sembra una squadra molto divertente sulla carta, anche Ragusa è un ottimo elemento, se si riesce a creare un certo spirito di squadra può fare grandi cose, almeno può far divertire, il suo tasso tecnico e la sua follia non ce l'ha nessuno.
    Io sinceramente mi auguro un bel campionato di Ventura a Torino, ho grande stima per lui (il secondo anno a Bari si è capito perchè è andato così male...).
    Non capisco l'entusiasmo per Udinese e Palermo, mi sembrano due rose completamente incomplete.
    La Fiorentina di nuovo stuzzica anche me dopo tanti anni, la cessione di Montolivo vale più di qualsiasi acquisto e l'arrivo di Aquilani (il centrocampista invocato da Nesat nel post), con tutti i "se" del caso, potrebbe aver messo a posto il reparto (è nota la mia passione per il centrocampista di Montesacro).
    La Roma è piena di incognite dietro (i giocatori, meno male che è arrivato Balzaretti) e davanti (non ho ancora capito come si giocherà) ma ho meno paura dell'anno scorso; e dell'altra sponda (spinoso il caso Diakite; comunque un precampionato di merda è il preludio a una grande stagione).
    Concordo con Nesat che Sau-Pinilla-Cossu è il miglior attacco della serie A.
    Il Napoli ha fatto benissimo a vendere Lavezzi, uno che aveva già dato il fritto, sia perchè Pandev nell'immediato vale uguale sia perchè Insigne, in prospettiva, è pure più forte. Farà il botto quest'anno Insigne; Immobile non lo so; sicuramente Giovinco no, è una follia che sia tornato alla Juve, ma tanto mi sta talmente sui coglioni che gli auguro di giocare quanto Del Piero l'anno scorso.
    Sulle cessioni del Milan niente da dire, ha detto tutto Bostero, dovevi vendere Pato e se non l'hai fatto va bene ora vendere loro, però mancano tre-quattro giovani forti con cui rinvestire almeno metà dei soldi incassati. Mexes-Zapata è peggio di Kjaer-Heinze, e ho detto tutto.
    Morleo meritava una big comunque.

    RispondiElimina
  12. PS è ufficiale, rottura Lazio-Diakite: il difensore non ha accettato il rinnovo a 650 mila euro (sic). Direi che è un'ottima notizia per l'applicazione del fuorigioco da parte della difesa della Lazio. Certo ora bisogna vedere chi sarà il suo sostituto (si può sempre fare peggio).

    Dimenticavo che se veramente la Juve prende Llorente io prendo la mia txapela e la mia ikurrina e mi installo ogni domenica a Torino (in incognito, parlando solo euskera). Mi auguro che alla fine possa saltare...

    RispondiElimina
  13. L'anonimo baciccia20 agosto 2012 11:48

    Ragazzi, io sono sampdoriano, ma quest'anno per noi la vedo dura dura dura...
    Mercato inesistente, serve in primis un terzino sinistro e mancano 10 giorni alla chiusura: speriamo in Morleo o Peluso!!

    RispondiElimina
  14. Andrea_calcioplus20 agosto 2012 14:38

    Ma come si fa ad affidare la panchina di una Samp neopromossa a Ferrara?

    Sensibile e Garrone vogliono retrocedere di nuovo allora.. Boh!

    RispondiElimina
  15. L'anonimo baciccia20 agosto 2012 22:46

    Oltre all'allenatore: abbiamo un terzino sinistro (Castellini) che può essere definito il Peter Griffin della Serie A, Estigarribia mi pare tanto fumo e poco arrosto, Poli è l'oggetto misterioso (la sorella però è notevole)... Proprio vero che i genovesi sono parsimoniosi, ma costruire una squadra neopromossa così è come costruire un grattacielo coi Mikado.
    La differenza con la squadra del 2003 è che ai tempi c'era Novellino che conosceva bene la squadra dall'anno prima, con Iachini la Samp navigherebbe in acque migliori... ;)

    RispondiElimina
  16. @anonimo baciccia - Non lo so...la squadra non è malvagia...almeno... non sembra da retrocessione...certo manca più di un tassello...e il tecnico è una vera incognita.....una cosa è salutare iachini per Benitez un altra è sostituirlo con Ferrara che non ha neanche un quarto della sua esperienza....mah.....

    RispondiElimina
  17. L'anonimo baciccia21 agosto 2012 16:45

    Iachini era da riconfermare assolutamente: ha fatto un mezzo miracolo, ripartendo da zero con un girone di ritardo ed un gruppo da rimettere in sesto, tirando fuori i co****ni sul campo e buttandoli via dalla rosa...
    Sul caso Benitez, invece, c'è da dire che tutti i tifosi sapevano che non sarebbe arrivato... Se proprio avessi voluto cambiare allenatore non avrei mai puntato su Ferrara: o Delio Rossi o Mangia.
    Ma da un presidente che regala l'attacco della Nazionale come se fosse stato un sacco della rumenta, non mi stupisco più di nulla...

    RispondiElimina