mercoledì 4 luglio 2012

LIBERTADORES 2012


Matias Alustiza (Depor Quito)
Ci eravamo lasciati alla fine dei gironi di qualificazione alla Tabla Final, con un Santos ritrovato, le sorprese Lanus (ARG), Emelec (ECU) e Atletico Nacional (COL) e il cammino preciso di Corinthians, Boca Juniors e Velez Sarsfield.

Ci ritroviamo alla fine di un tabellone eliminatorio che ha visto le brasiliane grandi protagoniste ed un calcio argentino che se non fosse per la finalista Boca potrebbe essere raccontato come in dissesto.

Agli Ottavi le sorprese ed i nomi esotici si sono fatti da parte. Clamorosi i tracolli dell'Emelec, (manco a dirlo..) del Bolivar - che ne ha presi 8 in casa del Santos - e del Deportivo Quito (ECU) (6 sberle dall'Universidad de Chile). Non hanno, invece, avuto alcun tipo di problema la Libertad (PAR), il Vasco ed il Velez.

Ai Quarti il Brasile ha quindi presentato 4 squadre: Fluminense, Corinthians, Vasco da Gama e Santos.
Fuori la Flu (per mano xeneize) e fuori il Vasco da Gama (per mano del Timao) rimanevano una semifinale tutta verdeoro con il duello Neymar vs Liedson e lo scontro tra Riquelme e la sorpresa Universidad de Chile (vittoriosa sulla Libertad - i paraguayani come sempre spumeggianti fino ad un attimo prima che le partite inizino a contare sul serio).

Juan Roman Riquelme
Il Boca non ha incontrato particolari problemi contro i cileni. Già all'andata i gol del Tanque Silva e di Sanchez Mino avevano messo in cassaforte la qualificazione alla Finale e al ritorno a Santiago si è trattato solo di gestire il risultato.

Più equilibrata la seconda Semifinale, con il Corinthians che grazie al gol di Emerson ha espugnato il Vila Belmiro e Neymar che replicava in terra Timao a metà del primo tempo della gara di ritorno. Il gol di Danilo, a inizio secondo tempo, chiudeva però ogni tipo di discorso.

Nonostante il pareggio nella gara di andata (1-0 Boca firmato dal Torito Facundo Roncaglia e pareggio dell'appena entrato Romarinho per i brasiliani di San Paolo), ora il Boca accarezza il sogno di cancellare dalla maglia del Milan l'odiosa celebrazione di squadra più titolata al Mondo.

Qualche curiosità.
- Roncaglia - neo-acquisto della Fiorentina - non giocherà la finale di ritorno in quanto non ha stipulato una copertura assicurativa idonea a tutelare il club viola da eventuali infortuni;

- Romarinho non è figlio di Romario, ma sembrerebbe essere un predestinato;

- In caso di vittoria del Boca, sarebbe la quarta Libertadores per El 10 Riquelme;

- Attualmente capocannonieri della competizione sono Matias Alustiza del Deportivo Quito e Neymar del Santos a quota 8 gol. Danilo, il miglior marcatore del Timao, è a quota 5, mentre i genovesi Silva, Mino e Riquelme sono tutti fermi a quota 3;

- Stanotte, nel Boca, Cvitanich dovrebbe partire dalla panchina (e Mouche titolare). Nel Corinthians l'attacco sarà affidato ancora una volta a Danilo (con Liedson e Romarinho pronti a subentrare);

- L'Ángelo Henríquez dell'Universidad de Chile che ha sommerso di gol il Deportivo Quito è stato acquistato dal Manchester United per 3 milioni di Euro circa;

- Siara Pacheco è stata Musa do Brasileirao nel 2009 come rappresentante del Corinthians.

6 commenti:

  1. Ho beccato il ritorno di U chile Libertad...è finita ai rigori..ma è stata entusiasmante...per il resto ho visto poco.....

    L'Assist di Danilo è mostruoso!

    questo Emerson chi cazzo è?

    Ma Castan ad un passo dalla Roma è una mezza pippa?

    RispondiElimina
  2. Pippa o meno, credo sia ufficialmente della Roma (5 milioni).
    Non so dirti che stagione giocherà.

    La mia considerazione però è che i centrali (e i terzini) brasiliani vanno troppo di moda in questo momento.
    Rhodolfo del San Paolo.. Dedè del Vasco.. Bruno e Gum della Flu.. Troppi nomi, troppe trattative. Non ci credo che sono tutti forti. Qualcuno la fregatura la prende per forza. Vuoi perchè non si ambientano, vuoi perchè sono proprio brocchi, vuoi perchè ci lasci dei gran soldi per i fondi di investimento che stanno dietro il movimento clacistico brasiliano (ai cartellini dei giocatori)..

    Stesso discorso per i centrocampisti.. i Casemiro della situazione..
    Per es l'Udinese ne ha presi due: dal Vasco Allan Marques ('91) e dal Flamengo Willians ('86).

    Uno ci prova sempre, Nesat. Se va bene peschi un Silva, se va male.. Certo 5 milioni per pescare in Sudamerica sono tanti.

    Chiudo segnalandovi che il Parma ha preso Dorlan Pabòn ('88) dal Nacional di Medellin (COL).
    Gradirei da parte vostra lo stesso grado di attenzione riservato a Larrivey.

    RispondiElimina
  3. Emerson a quanto pare è un brasiliano naturalizzato dal Qatar, che tra qualche anno diventerà una specie di selezione del Sudamerica.
    Per quel poco che ho visto, la squadra che avrebbe meritato di più è la U. de Chile, grande partita di ritorno contro il Boca.
    Li avevo già visti nella finale di Copa Sudamericana, con Vargas che pareva un fenomeno (e sono convinto lo sia), e sono davvero una squadra che può puntare ogni anno alla vittoria.
    Dipenderà da quanto smobiliteranno nei prossimi anni.

    RispondiElimina
  4. Neymar è di un'arroganza clamorosa, mi auguro che la sua parabola calcistica in Europa sia paragonabile a quella di Vampeta.

    RispondiElimina
  5. Neymar in Europa lascerà impronta cpari a quella che lasciò Caio Ribeiro, mi ci gioco un coglione 1.5 a 1 alla SNAI.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacerebbe sapere se adesso hai una vita regolare, con un coglione solo ...

      Elimina