venerdì 13 aprile 2012

LIBERTADORES 2012

Tragedie annunciate, grandi sorprese e gironi al limite dell'illegale quanto a noia. Anche quest'anno la Copa Libertadores, arrivata al giro di boa, non si fa mancare nulla.

Grupo 1 - Il The Strongest scivola in casa del Juan Aurich (già eliminato) lasciandosi sfuggire un'occasione d'oro per agganciare il Santos in vetta alla classifica. Non tutto è perduto, ma all'ultima giornata i boliviani tanto cari a Gegen dovranno far visita proprio alla squadra di Neymar (a quota 4 reti nella competizione). L'Internacional, che vive una stagione a fasi alterne, andrà  invece a Chiclayo con l'obbligo di far bottino pieno.

Classifica alla 5a giornata: Santos Futebol Clube (BRA) 10, Sport Club Internacional de Porto Alegre (BRA) 8, Club The Strongest (BOL) 7, Club Juan Aurich de la Victoria (PER) 3.

Grupo 2 - La prima grande sorpresa della Libertadores di quest'anno: è fuori il Flamengo di Ronaldinho e Vagner Love. Passano il turno il Lanus, guidato da un ottimo Pavone e l'Emelec. Decisivo lo scontro alla penultima giornata tra ecuadoriani e Fla, deciso da una doppietta di Figueroa, fino a quel momento mai decisivo. Eliminato anche l'Olimpia, ma con onore.

Classifica finale: Club Atlético Lanús (ARG) 10, Club Sport Emelec (ECU) 9, Clube de Regatas do Flamengo (BRA) 8, Club Olimpia de Asunción (PAR) 7.

Grupo 3 - Mentre l'Union Espanola del bomber Emanuel Herrera è già qualificata alla Tabla Final e lo Junior eliminato, Bolivar e Catolica si giocano tutto all'ultima. Boliviani in teoria favoriti perché si gioca a La Paz e hanno a disposizione due risultati su tre. Tuttavia, di questi tempi mai fare troppo affidamento sulle boliviane in Libertadores, sarebbe come puntare tutto su un'italiana in Europa League.

Classifica alla 5a giornata: Club Unión Española (CHI) 10, Club Bolivar (BOL) 7, Club Deportivo Universidad Católica (CHI) 6, Corporación Deportiva Popular Junior (COL) 4.



Grupo 4 - Un grande Boca. Vince 2 a 0 (Dario Cvitanich - mio nuovo idolo - e Juan Sánchez Miño, da tenere d'occhio, El Pickle, classe '90) in casa della Flu e strappa la qualificazione dalle mani dell'Arsenal. Male lo Zamora, non all'altezza delle altre del girone e molto bene la Fluminense, che segna poco ma subisce meno.

Classifica alla 5a giornata: Fluminense Football Club (BRA) 12, Club Atlético Boca Juniors (ARG) 10, Arsenal Fútbol Club (ARG) 6, Zamora Fútbol Club (VEN) 1.
Juan Sánchez Miño dopo il gol alla Fluminense
Grupo 5 - Il buon vecchio Alvaro Recoba, subentrato in tutte le partite giocate dal Nacional, poco ha potuto contro l'incapacità cronica della squadra uruguaiana di andare in rete. Troppo distanti Libertad (sai mai che sia l'anno buono per i paraguaiani..) e Vasco da Gama (Alecsandro è una certezza). Come ormai abitudine, male l'Alianza Lima, non rivelatasi "pessimo cliente cui far visita" come avevo pronosticato.

Classifica finale: Club Libertad (PAR) 13, Club de Regatas Vasco da Gama (BRA) 13, Club Nacional de Football (URU) 6, Alianza Lima (PER) 3.

Grupo 6 - Forse il girone più noioso. Dominio Corinthians e Tachira e Nacional non al livello. La spunta come seconda la Cruz Azul, che trova i tanti gol de la Chuletita Javier Orozco e una difesa che tiene quando più serve.

Classifica alla 5a giornata: Sport Club Corinthians Paulista (BRA) 11, Club Deportivo Social y Cultural Cruz Azul (MEX) 8,Club Nacional de Asuncion (PAR) 4, Deportivo Táchira Fútbol Club (VEN) 3.

Grupo 7 - Tutto si può dire, ma non che il Velez non sia negli ultimi anni una squadra da Libertadores. Semifinale l'anno scorso, Ottavi due anni fa e ancora Tabla Final quest'anno. C'è da dire che la resistenza agli argentini è stata molto timida. Non ha evidentemente ingranato il progetto giovani del Guadalajara: i messicani sono ultimi e solo un miracolo (vittoria larga contro il Quito e sconfitta del Defensor col Velez già qualificato) potrebbe salvarla. Forse mi giocherei la qualificazione degli uruguaiani.

Classifica alla 5a giornata: Club Atlético Vélez Sársfield (ARG) 12, Sociedad Deportivo Quito (ECU) 7, Defensor Sporting Club (URU) 6, Club Deportivo Guadalajara (MEX) 4.

Chica Tombera
Grupo 8 - In buona sintesi, è esploso Dorlan Mauricio Pabón (non lo conoscevo, confesso), classe '88 dell'Atletico Nacional. E i colombiani grazie alle reti dell'attuale capocannoniere hanno preso a pallonate tutti. Il Panterone del Penarol invece non è mai entrato in forma. Gli uruguaiani, finalisti l'anno scorso chiudono tragicamente ultimi, un punto, 2 gol segnati e 11 subiti. Seconda passa l'Universidad di un altro ragazzetto classe '88: Junior Fernandes. Il Godoy Cruz ancora non si capisce.

Classifica alla 5a giornata: Corporación Deportiva Atlético Nacional (COL) 11, Club Universidad de Chile (CHI) 10, Club Deportivo Godoy Cruz Antonio Tomba (ARG) 5, Club Atlético Peñarol (URU) 1.

5 commenti:

  1. Cvitanich è fortissimo, quando era finito all'Ajax avevo pronosticato una sua magica ascesa senza soluzione di continuità verso l'olimpo del calcio europeo stupido, tipo Liverpool o Atletico Madrid o Villareal. Invece niente.

    Uno del Boca che arriva presto di qua, se se ne accorgono, è "el pochi" Chavez, anche se gioca poco perchè fa, giustamente, panchina al dio del calcio(JR10). Piedi buoni, incazzatissimo, trattore quanto basta. Adattabilissimo a mezz'ala, che vanno tanto di moda adesso.
    Sanchez Mino è uno del '90 che gioca come un 35enne, e proprio per questo mi sa che ha zero margini di miglioramento. E poi non è neanche un po' pazzo che gusto c'è.

    Giuseppe, passione Boca.

    RispondiElimina
  2. Ma che minchia è successo al Penarol?quali sono i motivi di questa disfatta?si sono venduti chiunque dopo lo scorso anno?
    Vedo che la Fluminense riesce a fare calcio pur priva di un campione come Marquinho.....
    Bolivar-Catolica sarebbe da vedere...

    gran lavoro come al solito Bostè.....

    RispondiElimina
  3. Le cessioni importanti ci sono state. Juan Manuel Olivera (all'Al Wasi), Alejandro Martinuccio (al Villareal) e Matias Mier (alla Catolica) sono i nomi che l'anno scorso hanno spinto il Penarol fino alla finale.
    Evidentemente i sostituti non sono all'altezza. C'è di buono che la dirigenza continua nella politica di unire tanti giovanissimi a giocatori navigati (ad es. Dario Rodriguez e Zalayeta).

    El Comercio.pe ci aiuta invece nel fare luce sulla recente crisi economica di alcuni dei principali club peruviani:

    http://elcomercio.pe/politica/1383080/noticia-poder-ejecutivo-publico-decreto-urgencia-salvar-clubes-futbol

    e

    http://elcomercio.pe/politica/1383080/noticia-poder-ejecutivo-publico-decreto-urgencia-salvar-clubes-futbol

    "La ‘U’ [cioè il Club Universitario de Deportes] debe el equivalente a 57 millones de dólares por impuestos y sueldos atrasados, mientras sus activos suman unos 40 millones de dólares. Alianza tiene deudas por poco menos de 11 millones de dólares y propiedades por casi 25 millones."

    RispondiElimina
  4. A proposito dell'Alianza Lima, ti volevo scrivere perchè è geniale come si sono venduti l'ultima partita casalinga (1-2 non ricordo se contro il Libertad o il Vasco), il portiere prezzolatissimo ha fatto cose che neanche Masiello...d'altronde se la società è da mesi che non paga gli stipendi bisogna pur trovare il modo per far mangiare ceviche i figli.

    Ad ogni modo in Libertadores si vedono sempre gol stupendi.

    RispondiElimina
  5. ma è lui nella foto!!!
    EL TANQUE SILVA!!!
    io gli avrei dato ancora un pò di fiducia!
    MICHELONE

    RispondiElimina