mercoledì 11 gennaio 2012

Fastidi

Non è proprio periodo, sarà che sono nervoso, ma non ho tanta voglia di raccontare belle storie, che ne so, su qualche campionato assurdo, su qualche allenatore indonesiano, sul capocannoniere del campionato finlandese(tale Timo Furuholm, guardando il video mi chiedo come mai nell'Inter Turku siano tutti pettinati in stile Bee Hive) perchè detto sinceramente tra di noi, troppe cose mi hanno fatto girare le palle in questa ultima settimana barra dieci giorni. Meno male che c'è Titì.
Il caso Simone Farina
Non capisco, non dico sia un eroe, ma non capisco comunque tutte le persone che per non sembrare populiste sminuiscono il gesto, che parlano di normalità, come se fosse facile rinunciare a 200.000 euro e per di più spaccano la fava(per dirla elegantemente) se il buon Farina viene convocato da Prandelli o viene abbracciato da Blatter(e questo non credo sia un premio...io forse preferirei essere abbracciato e limonato da un barbone del binario 1 di Termini piuttosto che essere sfiorato da zio Joseph). Sia ben chiaro, la convocazione per uno stage in nazionale mi sembra assurda, è un premio idiota, è come quando fai vincere un bambino a braccio di ferro, e tolta qualche foto ricordo, la maglia firmata da Bonucci, un giro di campo da bimbo speciale con la tuta della nazionale e un cappellino con scritto forza azzurri... al simpatico Farina cosa rimarrà?
Il 37esimo pallone d'oro a Messi
Non va bene, con questo ragionamento non vedrò mai un portiere vincere un premio del genere. Parliamoci chiaro, è Lionel Messi il calciatore più forte del mondo? si, senza dubbio, ma è anche vero che Messi con l'Argentina in coppa America e per di più in casa, ha fatto di nuovo pena. Cosa ci dobbiamo aspettare per i prossimi anni? lo stesso identico copione? Roba che neanche Beautiful che da 30 anni ruota intorno a quella bionda che ama Ridge ma si fa amichevolmente schienare da tutta la sua famiglia salvo poi tornare ad amare Ridge. I prossimi 3 anni saranno Messi/Xavi/Cristiano Ronaldo? ma poi mi chiedo.. ma Xavi, cosa deve fare di più per vincere? Camminare sull'acqua?
Il Caso Morgan De Sanctis
Credo che si possa avere 250 reazioni ad un goal, per 250 diversi motivi. A me la giustificazione di De Sanctis mi sembra plausibile, avevano rischiato di prendere il secondo goal del Lecce che avrebbe potuto riaprire la partita, venivano da tre pareggi e al quarto goal a 7 minuti dalla fine, impreca, visto che la sua squadra stava rischiando di riaprire una partita chiusa contro l'ultima in classifica. Ma poi, dato che non esistono flussi di giocate sospetti sul match, di che parliamo? Una combine per mantenere il risultato pari o i due goal di scarto?Troppi giocatori da coinvolgere, e poi basterebbe intavolare un semplice 2 a 0 senza cercare un vistoso 4 a 2 a tempo scaduto, un assurdità, almeno per me. La Realtà è che si è venuto a creare un clima da caccia alle streghe, guardiamo con sospetto qualsiasi cosa, tra un po' magari uscirà il video di Von Bergen che si gratta una chiappa durante un goal del Cesena contro il Novara.
L'espulsione di Kompany e le critiche al City
Sarò di parte, ma distruggere una partita del genere dopo 12 minuti è da folli. Un espulsione da campionato spagnolo o italiano. Quello che non riesco più a sopportare è la spocchia United, le parole di Ferguson e quel senso da primo della classe che lo United si porta avanti da anni. In Italia sento criticare le spese del City, sento parlare del blasone dello United, ma perchè il Man U non è stato costruito in questi anni con una valanga di soldi? I tempi sono diversi, questo sta diventando il calcio degli sceicchi e dei russi, ma non capisco perchè ogni qual volta vinca il City si parla delle spese folli e invece quando vince lo United è merito della loro storia, come se Glazer fosse un morto di fame, come se in questi anni avesse speso poco. Si rinfacciano gli ingaggi troppo elevati, ma fino a questa stagione il City era fuori dalla corsa alla Premier e fuori dalla Champions, come convincere un calciatore ad accettare una piazza ancora fuori dal calcio che conta se non con uno stipendio più alto del normale? Non basterà vincere una Premier, al primo derby vinto dallo United si continuerà a sputare sui soldi del City e si celebrerà lo stile e la forza del club di sir Alex. Mah!Sarò io....
L'esonero di Auteri
Non dico che come esonero sia assurdo, però dispiace vedere un allenatore valido come Auteri lasciare la panchina della Nocerina a Gennaio. La promozione dei molossi la scorsa stagione è in gran parte merito suo e in questa serie B i rossoneri insieme ovviamente al Pescara hanno fatto vedere il miglior calcio. a parer mio la pazienza avrebbe premiato. Che dire, auguri a Campilongo e speriamo che gente come Auteri possa riuscire a sfondare nel calcio che conta, anche se stiamo parlando di un calcio che esonera Mangia per prendere Bortolo Mutti.
Grazie Titì
Oltre alla meravigliosa ed entusiasmante vittoria dello Swindon di Paolo di Canio sul Wigan, a ripulire la zozzuria di questa settimana barra dieci giorni di calcio, ci ha pensato Titì e in soli 11 minuti. Che Henry sia uno dei calciatori non solo più forti ma anche più belli da vedere di questi ultimi 20 anni non credo ci siano dubbi. I due boati dell'Emirates all'ingresso del francese e al momento del goal, sono commoventi, l'esultanza di Henry è una poesia. Qualsiasi cosa succeda, dubito che il 2012 calcistico possa regalare qualcosa di più bello ed emozionante.

28 commenti:

  1. Mi trovo d'accordo su quasi tutto (qualche dubbio ce l'ho sul barbone di Termini) e aggiungo una cosa: Farina unico giocatore italiano alla cerimonia del Pallone d'Oro - per i meriti che conosciamo - la dice lunghissima sull'immagine che la nostra nazione sta dando nel mondo del calcio.

    RispondiElimina
  2. D'accordissimo Nesat. Tranne - ovviamente - che sul secondo punto.

    Tocca dunque difendere Messi..

    E' vero, la questione è diventata monotona. Però occorre in primis rispondere ad una domanda: chi più di lui?
    C. Ronaldo no. Assolutamente no.
    Xavi forse. Rooney quasi.

    Il punto, come scrivevo in privata sede a Gegen, è che Messi fa più gol degli altri, segna nelle finali e fa pure segnare. Nessuno nel pianeta calcio - e volendo limito alla stagione trascorsa - è più decisivo di Messi.
    Gol in finale Champions (competizione di cui è stato capocannoniere), gol in Supercoppa UEFA, doppietta contro il Santos, 31 gol in Liga e 7 in Coppa del Re.

    Sono numeri. Annoiano. Chiaro, ma intanto sono lì.. nero su bianco.
    C'è poco da fare.

    Sulla Coppa America, non sono d'accordo. Rimango dell'idea che Messi non possa e non debba vincere da solo. Quando i compagni di squadra (e gli allenatori) lo capiranno, l'Argentina vincerà.
    Sul punto non cambio idea. Il Barcellona è forte perchè tutti giocano la palla con tutti, senza necessariamente servire Messi.

    Ciò detto, la monotonia ben poteva essere rotta non in questa edizione ma nella precedente. E con la "scusa" del Mondiale poteva essere premiato uno tra Xavi e Iniesta.
    A mio avviso, poi, più il secondo.
    Ma questa è una mera questione estetica.

    Su Henry, beh.. adorabile.
    Giocatore forte davvero.
    Il più elegante che io abbia visto assieme a Zidane.

    RispondiElimina
  3. De Sanctis, Manchester, Pallone d'Oro... ma sticazzi! Mi astengo su tutto quello che riguarda il Barça, i suoi giocatori e tutte le squadre blaugrana del mondo (per fortuna due).

    Concordo su Auteri. Con Campilongo retrocedono sicuro. Giocava un gran calcio, tutti quelli a cui l'ho detto m'hanno riso in faccia. Sia maledetto anche Mou

    RispondiElimina
  4. mi permetto di dissentire sul caso-desanctis: va bene che non esiste una regola matematica che ci permetta di mettere in relazione determinati comportamenti o espressioni facciali a corrispondenti stati d'animo ma non mi si può venire a dire che quella è la faccia di uno semplicemente stizzito dall'atteggiamento della sua squadra. innanzitutto per quanto si possa essere infastiditi per il fatto che si fosse rischiata la beffa, dopo un goal dei tuoi compagni che assicuri la vittoria è impensabile che non vi sia stato neanche un minimo cenno di contentezza, apprezzamento, sollievo, chiamatelo come vi pare. chiaramente non sto dicendo che avrebbe dovuto esultare, anzi avrei riconosciuto della buona fede anche se si fosse limitato ad imprecare in maniera liberatoria contro i suoi compagni, ma a me pare che nn ci sia nulla di tutto questo. Lui è troppo incazzato, non c'è posto per il minimo sentimento di accondiscendenza verso chi cmq in quel momento gli aveva dato la certezza della vittoria. Ha la faccia di chi a un passo dal proprio obiettivo se lo vede sfuggire per una cagata immane, è avvelenato con il mondo e gli rode troppo il culo, per non parlare poi del sorrisetto stampato sul faccione di lucarelli mentre gli dice quanto tempo manca..per me è na mmerda..nun s'era capito?

    Janos Boka

    RispondiElimina
  5. Comunque pensate ad essere un tifoso dell'Arsenal.. Torna e la mette.. Da impazzire letteralmente.
    Il boato e' assordante..

    RispondiElimina
  6. Io sinceramente Farina lo sto trovando sempre più insopportabile ogni giorno che passa. Non per sue colpe, s'intende, ma per il modus con cui è stata trattata la questione da tutti i personaggi del calcio "che conta" in Italia. Chiamarlo in Nazionale è patetico, cosa farà? Con chi parlerà? Prenderà il caffè con Buffon che intanto sta perdendo 500 euro a botta sul poker online? Scherzerà con De Rossi che rifiuta 5 milioni di euro all'anno? Cosa c'entra Farina con la Nazionale e con la gente che c'è in Nazionale? Nulla. Una scelta che serve solo a creare situazioni imbarazzanti e falsamente buoniste. Per l'invito al Pallone d'Oro, beh, meglio sorvolare perchè c'è veramente da piangere dal ridere. Una scenetta da film Boldi-De Sica, quando c'erano.

    Titì è un Dio, poi con la barba sta benissimo. Povere le moglie fighe dei suoi compagni di squadra. Fuori dallo stadio c'è una tua statua. Tu torni, segni, fai passare il turno alla squadra. E con un gol tutto tranne che banale(il primo tocco è da ballerino). Henry poi, secondo me, è da apprezzare anche come uomo. Le puttanate sul fallo di mano contro l'Irlanda lasciano il tempo che trovano, nessuno al mondo sarebbe andato dall'arbitro a fare il paladino. Un'azione troppo da non-umano per essere vera e credibile. Forse J.Zanetti. Infatti lo odio(ma secondo me nemmeno lui).

    Giuseppe

    RispondiElimina
  7. Grazie TITI!!
    a proposito di balon d'or, perché l'ha vinto owen e non titi?
    fa schifo owen

    RispondiElimina
  8. Io concordo sul punto pallone d'oro. Però bisogna tenere conto del meccanismo di votazione. L'assegnazione non è frutto di una valutazione ponderata di una commissione che, in maniera collegiale, esprime un nome. Si tratta, al contrario, di voti rastrellati in ordine sparso, in tempi diversi e in vari paesi. Un sistema di elezione così parcellizzato con giornalisti-monadi che votano probabilmente a cazzo, o comunque pensando individualmente, non porterà mai alla vittoria nomi come Xavi o Iniesta, ma la maggioranza dei voti convergerà sempre sul nome più gettonato. Ci vorrebbe una commissione di esperti che dopo varie riunioni esprime un nome

    RispondiElimina
  9. anonimo sfidante12 gennaio 2012 12:01

    Noto un velato riferimento al mio commento su Farina, dato che lo scrissi io domenica.
    Non c'entra nulla il non sembrare populisti. Non penso che chi lo osanni sia populista, di conseguenza lo schierarmi contro l'assurdo invito alla cerimonia non è dettata dal non sembrare populista.

    Per quanto mi riguarda non andrebbe mai premiato chi non fa qualcosa che non andrebbe fatto, come rifiutare del denaro per vendere una gara. Fossero 200 come 500 mila euro.
    Se ci si basa su un principio (l'onestà) non conta l'importo, altrimenti siamo noi stessi a dare un valore economico al principio di riferimento ("come se fosse facile rinunciare a 200 mila euro": fossero stati 100 euro cambiava il pensiero?).

    Detto questo, caro Nesat, io sono uno dei pochi che ha subito direttamente delle conseguenze per il calcio scommesse: Ravenna, Alessandria, Cremonese etc. erano nel girone della mia squadra del cuore. Faccio presente che, probabilmente, con un calcio onesto non avremmo disputato i playout, per esempio, rischiando quindi la retrocessione. Quindi, magari, dovrei avere pure più interessi a santificare il giocatore rispetto a molti altri.
    Per farla breve, non ho spaccato la fava, ho solo espresso un'opinione: giusto dargli del bravo, ma tutto questo buonismo (leggasi inviti e convocazioni inutili) non mi piacciono. Senza essere populisti o altro. Per essere pragmatici e non populisti: tanto altri continueranno a scommettere, in tutto il mondo e non solo in Italia.

    RispondiElimina
  10. @anonimo sfidante . rispondo brevemente solo a te....tornerò su altri argomenti dopo....

    non so a quale commento tu faccia riferimento...non ce l avevo con te...ce l ho in generale con chi se la prende con Farina sottolineando la normalità dell'accaduto.....voglio dire Farina prende 60mila euro l'anno e tra massimo 4 o 5 anni la sua carriera è bella che finita...200 mila euro pochi non sono....posso essere d'accordo con te.. non va premiato...però non ci si deve neanche lamentare se in maniera stupida si decide di premiarlo...facevano più bella figura a proporre al buon farina una volta terminata la carriera un posto in federazione...ma hanno deciso così..che deve fare lui?..rinunciare?..e trovo ingiusto anche sminuire il gesto...e comunque la cifra fa tanto...perchè più sale e più me la penso....sicuramente non mi rovino la vita per mille euro ma per 200 mila... se niente niente la sfango mi sono sistemato....non credo di vivere nel magico paese dei puffi dove trionfa sempre l'onesta a qualunque costo.

    detto questo caro Anonimo...vedo che te la sei presa sul personale.....ma ti ripeto....non mi riferivo a te ...è solo che su radio giornali e al bar in fila alle poste ho sentito solo polemiche sulla convocazione sul presenza al pallone d'oro e sulla normalità del suo gesto.....e continuo a non capire.

    comunque senza rancore..son punti di vista..e ti assicuro neanche troppo distanti.....

    RispondiElimina
  11. Per me lo scandalo di Farina è che l'abbiano convocato...per non farlo giocare! Che umiliazione è? Non mi sembra un grosso problema farlo entrare a 20 minuti dal termine della prossima amichevole, tanto peggio di Criscito non può essere (magari abbiamo pure trovato un buon terzino sinistro).

    Per il resto, in ordine sparso (e premesso che, come sempre, sono d'accordo su tutto con Nesat):
    - Auteri mi stava simpatico, hanno fatto una cazzata;
    - il pallone d'oro, per quello che so io, ha cambiato la sua modalità di votazione: non sono più solo i giornalisti ma anche i calciatori e gli allenatori (perchè si è fuso col Fifa World Player). Concordo pienamente che continuare a premiare Messi non ha alcun senso: io gli darei un premio alla Carriera a prescindere e poi farei partecipare gli altri;
    - la questione De Sanctis è una non-questione, la cosa più ridicola che abbia mai sentito, anche se il grande Boka scrive cose di per sè sensate è troppo astruso immaginare quale meccanismo di giocata si stesse per l'appunto giocando...e poi stiamo parlando di De Sanctis, un pazzo completo, uno che bestemmia anche se non si riesce a infilare bene il guanto, uno che si incazza sempre, un vero e proprio esistenzialista alla Sartre...;
    - Henry è una bella storia ma sinceramente non mi scalda il cuore.

    RispondiElimina
  12. Nesat, senza rancore anche da parte mia. La parola scritta purtroppo non ha il tono di voce, altrimenti scopriresti che era tranquillo e rilassato.
    Ho presunto che ti riferissi a me su Farina, dato che lo vidi giocare l'anno scorso (dionigi: come calciatore è un onesto terzino. Nulla più, nulla meno) e ne avevo parlato sul post della serie B.
    Ma non me la sono assolutamente presa sul personale, figurati.

    RispondiElimina
  13. A Messi avrebbero dovuto dargli il premio del gol più bello (quello col doppio tocco sotto all’Arsenal) invece che premiare quella ciofeca di Neymar.. Il pallone d’oro l’anno scorso a Iniesta e quest’anno a Xavi, diventato il giocatore più vincente della storia del Barca.. stomaco e cervello della squadra.. non Messi, che al massimo ne è le mani.. Stando sull’anatomico, Xavi è il culo, Messi gli occhi.. E se qualcuno di voi sceglie una donna (o un uomo.. o un asino, o una gallina che Totò visse pur sempre due volte..) per gli occhi e non per il culo perde il mio rispetto..

    Farina in nazionale è patetico, buonista e sobrio.. è come intitolare una via a Libero Grassi e continuare a fare affari con la mafia.. è peggio che Farina al pallone d’oro (e il peggio in assoluto è immaginare Nesat che limona col barbone di Termini..) dopodiché d’accordo con Nesat.. uno che rinuncia (non tanto uno che denuncia..) a quello che ha rinunciato lui ha le palle e merita il massimo rispetto e anche di più.. per il resto d’accordo pure su De Sanctis e sul City.. Al gol di Titi mi sono masturbato (non avevo né asini né galline a disposizione..)

    RispondiElimina
  14. Le caviglie, Zio. Le caviglie.

    Però possiamo venirci incontro.. una bella caviglia quasi sempre guida la linea di un bel culo.
    Ne parliamo stasera.

    Su Farina, dico solo che - a scanso di equivoci - lui il look alla Beckham da jet-set ce l'aveva bello e pronto. Chissà se ha pure una wag.

    RispondiElimina
  15. Bravo Bostero, infatti poniamoci questa domanda, che alla fine è l'unica che conta: ma dopo questo outing- chiamiamolo così - il buon Farina scopa di più oppure no? E i 200 mila che ha perso per rinunciare alla combine quanto ci mette a recuperarli quest'estate nelle discoteche, sui giornali, in televisione? E diciamo pure che una professionista del settore calciatori, una tra Aida Yespica, Samantha De Grenet e Alessia Fabiani, per dire, se la porta a casa, allora chi può dire se ha fatto bene o ha fatto male a rinunciare ai soldi ma a diventare famoso e famosamente trombabile? Alla fine lo ricordate il mio pallino della lotta di classe e del sesso, oggi il padre di Farina col suo negozio di ferramenta sulla Tuscolana è un uomo felice, e mi auguro pure il figlio nel privè di qualche locale...

    RispondiElimina
  16. Ciao a tutti!

    Sul pallone d'oro: stiamo parlando di un premio assegnato da dei giornalisti...!!! Come giustamente Dionigi ci ricorda solo da quest' edizione si è fuso col Fifa World Player e considera quindi i voti dei capitani delle Nazionali e relativi CT/selezionatori. Ricevere un attestato di stima da colleghi e allenatori già ha un qualche valore. Ma per come stavano le cose fino all' anno scorso...L'opinione di France Football sul giocatore più forte ha per me lo stesso valore di ciò che un Signorini qualsiasi possa pensare della nuova love story di Michelle Hunziker..
    A sto punto do molto più credito alla Lacrima d'oro!!!! A proposito: me la sono persa o deve ancora essere assegnata quella del 2011?
    Detto ciò, Messi sarà anche il più forte, anche se questa netta predominanza per tre anni mi sembra eccessivamente generosa anche per lui, visti comunque gli altri candidati.

    Sul City: Nesat, d'accordissimo con te!
    E tra l'altro, viste le "nuove ricche", a partire dal Chelsea per arrivare all' Anzhi passando per Malaga e PSG, non è così scontato che chi mette soldi alla fine vincerà in virtù di questi sforzi! Mi sembra che, londinesi a parte e forse alla fine di quest' anno anche City (voglio vittorie più sostanziose della pur sempre blasonata FA Cup!), tutte le altre siano ancora a bocca asciutta e/o facciano abbastanza ridere. E poi non è che basti spendere un anno per costruire una squadra vincente.
    Infine tutto ciò mi fa pensare alle critiche che in Italia per anni si sono fatte ad una certa squadra di Milano, il cui presidente spendeva e spandeva, ma " non vinceva mai". Miracolosamente in soli tre mesi riuscì a passare da barzelletta d'Italia a nuovo Padrino del calcio e le vittorie divennero "scontate". Cosa ci vuole a vincere, in fondo, quando sei un petroliere..?

    RispondiElimina
  17. VIsto che è stato tirato in mezzo il gol più bello anche io sono d'accordo che non bisognava darlo a Neymar, che è un montato di merda, ma a Rooney. Gesto tecnico, tensione, momento e importanza della partita. Beh, no contest per quanto mi riguarda.

    Giuseppe

    RispondiElimina
  18. Si, la rovesciata al City.
    (Prima - badate bene - solo perchè a Osvaldo la bolla la annullarono).

    RispondiElimina
  19. Post molto bello e a proposito di fastidi, scusate se non centra niente, aggiungerei anche il pessimo Caressa che continua a chiamare Nagatomo Nagàtòmò.
    Ho dovuto guardare il derby con telecronaca in arabo (meravigliosa come sempre) perchè mi innervosiva troppo, non so probabilmente ho dei problemi io.. la mia personale intolleranza iniziò ai tempi in cui Piccinini chiamava il difensore della Fiorentina Repka Jrepka o Edmundo Ejimundo, uno dei traumi della mia infanzia

    RispondiElimina
  20. Per non parlare del telecronista di Diretta Gol che domenica faceva Juveventus - Cagliari (a proposito di "fastidi", qualcosa bisognerà scrivere sul campionato di pallamano che parallalelamente sta giocando la Juve), non ricordo chi è, che diceva "Marek Isio" al posto di Marchisio...mah...

    RispondiElimina
  21. Caressa ha rispolverato pure il classico Giulio Sésar.
    La sua pronuncia sta raggiungendo livelli di fastidio toccati in precedenza solo dalla sua carica emotiva nazionalpopolare.

    RispondiElimina
  22. Vorresti dire Hulio Sèsar (ricordati di aspirare bene l'h, se sei toscano non dovresti avere problemi)! Tremendo!
    Marek Isio comunque è roba da intenditori.
    Potreste dedicare un post all'argomento, non so voi ma tra i miei amici è oggetto di discussioni feroci

    RispondiElimina
  23. e per la proprietà transitiva se dici Sanetti allora devi dire Cambiazzo, o no ?



    Cruyff

    RispondiElimina
  24. In effetti presso i commentatori sportivi regna la confusione sulla pronuncia della J fra spagnolo e portoghese.
    Non mi sorprende dato che suppongo la maggior parte di essi abbiano vissuto il loro maggiore approfondimento delle lingue iberiche durante una versione di Cacao Meravigliao mugolata mentre con lo stecchino tentavano di pulirsi i denti.

    Un altro momento che mi ha fatto contrarre il muscolo rettale è stato quando qualcuno di Sportitalia ha chiamato la squadra di Porto Alegre biascicando vigorsolianamente "internescional".

    Ma d'altra parte non possono mica essere tutti come il mio Mito...
    Bizzotto.
    Prendete un qualsiasi villaggio fra l'Austria e il Brandeburgo e lui saprà pronunciarlo perfettamente, con la giusta aspirazione e con un'alitata di birra locale.
    Inarrivabile.

    RispondiElimina
  25. Bizzotto è bravissimo..riesce ad entusiasmarti con i tuffi....tu non capisci una fava di regole ...votazioni e tutto il resto...ma rimani a seguirlo per ore.......

    la sua telecrona più bella fu una finale intrtoto con l'udinese...sembrava Martellini nella finale del 1982...

    RispondiElimina
  26. Il momento più basso (dopo D'Amico, cha per i momenti bassi è un punto di riferimento) è E. Pecci.
    Senza dubbio.

    RispondiElimina
  27. "Mamma Rai..." D'amico in lazio verona di coppa italia..non aggiungo altro.

    Janos Boka

    RispondiElimina