venerdì 22 luglio 2011

DAJE AMERICANO PEDALA

E' di oggi la notizia che nell'ambito della trattativa che vuole portare la proprietà della AS Roma nelle mani di Thomas DiBenedetto sia intervenuto un fattore nuovo e scomodo. Un negativo di diversi milioni di Euro, residuo della vecchia gestione e a dir poco indigesto oltreoceano. Un pizzico di confusione che va ad aggiungersi allo scenario attuale.
E che l'AS Roma fosse un asset da ricaratterizzare lo si sapeva. Che il post-Rosella Sensi sarebbe stato difficile pure. Tanti - troppi - detrattori, una immensa torta tolta dal tavolo e un management da rifondare. Il fatto però è che i tempi sembrano allungarsi a dismisura. Il fattore tassi di interesse sul prestito alla cordata di Boston, il Presidente ad interim, le date non certe. Dalle notizie che trapelano in questi giorni, le parti sono lontane. Il mercato vive di voci e di grandi nomi.
I termini ufficiali su Bojan Krkic, fino ad oggi mascherati nell'incertezza tra acquisto o prestito con diritto/obbligo di riscatto, sono stati resi pubblici da Roma e Barcellona: acquisto a 12 milioni di Euro. Controriscatto a 13 il prossimo anno, che, se esercitato dal Barcellona, obbligherebbe la Roma a versare ulteriori 28 milioni per trattenere "el de Lyniola". Di fatto, Sabatini sta pagando 12 milioni un prestito-prova di un anno. Stekelenburg? Kameni è titolare o una riserva? Gli Heinze a parametro zero e le scommesse Jose Angel. Da verificare poi l'affare Lamela - quanto a cifre, modalità di pagamento e, soprattutto, fidejussioni bancarie - e la posizione di Capitan Futuro nel nuovo progetto.
La prossima settimana dovrebbe atterrare a Fiumicino l'americano. Pronto ad intervenire in prima persona assieme agli uomini di finanza di fiducia per limare le cifre e fare chiarezza. Un passaggio di consegne tremendo per la tifoseria romanista. A mezza via tra gli affari delle banche e il sogno firmato Luis Enrique, l'allenatore che ha progetti ambiziosi.
L'affare si farà, perchè tra mille sfaccettature strane conviene a tutti, americani e banche. Tra mille dubbi si allontaneranno gli spettri. E se dovessero relamente chiudere la Roma avrebbe fatto il botto. Un'idea solida a livello societario ed un'avviata rifondazione in campo, tra vivaio, giovani già in prima squadra e acquisti di alto profilo (perchè, al di là di tutto, Bojan e Lamela sono nomi da mercato serio).
Insomma, succede.. ma se non succede?

15 commenti:

  1. Puntualissimo bostero.. Sembra che le modalitá kafkiane dell’acquisto di Bojan (lo compro, ma tu sei obbligato a ricomprarmelo, ma io posso impedirti di ricomprarmelo se te lo ricompro..) siano ancor piú complesse degli escamotage sui tassi d’interesse sul prestito..

    Tipiche operazioni finanziarie e non economiche che epifanizzano la vera mano invisibile, quella dei banchieri e dei bancari.. sembra di assitere alle oscillazioni della rivalutazione dei terreni delle ex acciaierie Falck a Sesto.. tra un po’ nelle radio romane si parlerá di ettari, metri cubi e riqualificazioni.. altro che Capitan Futuro, un Expo a Trigoria?

    RispondiElimina
  2. E’ un estate (e più) che appassionati, tifosi, curiosi, detrattori e chi più ne ha più ne metta scrutano con meticolosa attenzione ogni passaggio, ogni comunicato, ogni data indicata (e poi spostata) di questa super trattativa.
    Sarà perché il calcio è cosa nostra, sarà perché l’importante è che lo straniero ci metta i soldi (ma solo quelli), sarà perché Roma è Roma e perché il calcio da quelle parti è molto più che una religione, ma attorno a questa nuova creatura si è alzato un vero e proprio polverone di ipotesi, “certezze” e sogni ad occhi semiaperti.
    I fatti parlano di un calciomercato che a Roma non si vedeva da anni, i fatti parlano di due super dirigenti come non ce ne sono in tutto il panorama calcistico europeo, i fatti parlano di un tecnico giovane ambizioso che (in ritiro) sta conquistando giocatori, giornalisti e tifosi.
    La nuova squadra nasce da una filosofia assai chiara, gente giovane (Heinze è solo un buon affare a bassissimo costo… e comunque è meglio di Loria!) idee nuove e come tali ricche di rischi, ma assolutamente affascinanti.
    Io credo che la Roma sarà, comunque vada, una variabile impazzita del prossimo campionato, potrebbe essere un flop senza precedenti, ma potrebbe divertire e divertirsi anche più della Roma spallettiana… io ci credo…

    RispondiElimina
  3. Non succede, ma se succede...sfondiamo casa dei genitori di Ruoppolo. Questo per mettere le cose in chiaro (è da Roma-Samp che va avanti questa storia).

    A parte tutto, c'è grande curiosità. Oggi sono andato a rinnovare l'abbonamento e osservando per l'ennesima volta lo squallore senza precedenti del merchandising del Roma Store - body da bambini col lupetto stilizzato, canotte in tessuto tecnico, costumi col gladiatore, magliette da coatti - ho avuto la conferma che bisogna cambiar pagina, a partire da lì.
    E' pieno di impicci, come sempre, d'altronde sono abituati a mangiar bene e tutti da quelle parti (mi ricordava Tato che Barusso prende 500 mila euro a stagione, chissà le cose che ci stanno dietro, all'hotel Raphael successe un casino per molto meno), speriamo in un bel repulisti dirigenziale.
    Troppi riflettori sugli avvocati, sugli studi, sulle clausole, sui contratti, ma che cazzo di operazione quella di Bojan? Neanche un derivato è così complicato, qui vogliamo il campo, le corse, i movimenti, il pallone, come riassumerebbe il nostro mito "daje chicco pedala". Bojan è una figata senza precedenti, Heinze e Burdisso metteranno in riga un po' di palle secche, erano anni che non si faceva un mercato così sontuoso, Roma e Lazio hanno due squadroni. Io non vedo l'ora che si cominci...

    RispondiElimina
  4. Un attimo, c'è una cosa gravissima che non avevo capito...
    Il secondo anno il Barcellona è OBBLIGATO a esercitare la opzione di riscatto a 13 milioni di euro (il primo anno, a 17, può anche non riscattarlo), salvo la Roma paghi i famosi 28 milioni (+ 12 = 40. Un affare!).
    Insomma si tratta di un prestito mascherato di 2 anni (il milione di differenza che deve pagare il Barça è una sorta di liquidazione forfettaria degli interessi...). Che vergogna!

    RispondiElimina
  5. Il Barca sta pagando un'eventuale valorizzazione.

    Intanto, un grande colpo (in uscita): Menez al PSG. Sono curioso sulla conferma delle cifre - si parla di 8mln + 1mln nel caso in cui il PSG si qualifichi per la prossima CL.

    E poi una trattativa che se fossi romanista mi intrigherebbe: lo scambio Vucinic-Marchisio.

    Sempre più vicino, infine, Stekelenburg.

    RispondiElimina
  6. Innanzitutto complimenti per il blog.

    Entrando nel merito,da fuori l'ambiente AS Roma mi da l'idea di essere evanescente come le bolle di sapone dei bambini.Bello da vedere inpacchettato per bene,ma di sostanza poca.Bojan che altro non è che un prestito con meravigliose farloccherie di bilancio,il portiere c'è non c'è,Lamela che arriverà a preparazione conclusa,e il futebol bailado di Luiggi Enrico che temo si infrangera alla prima sconfitta con annesso caotico disordine di tifosi e radio,specie se dovesse star fuori er pupone..spero di sbagliarmi per il campionato..ma mi sembra tutta una bella recita..

    Marquito

    RispondiElimina
  7. Diario del giorno (26.07.11):

    - persiste su Roma la spaventosa ondata di illazioni circa la chiusura della trattativa con gli americani: salta tutto, in ballo ci sono 15 milioni di euro. I fatti dicono che il closing al momento è previsto per il 29. Il resto sono chiacchere e squallidi colpi di coda;

    - si insiste sulla linea non c'è una lira. Al momento, la Roma ha comprato Stekelemburg, Heinze, Nego, Angel, Lamela e Bojan. Chi si aspettava R7 sarà deluso, ma se sei così coglione in vita tua di delusione ne avrai tante;

    - Roma voleva la testa di Menez e Vucinic a tutti i costi: detto fatto. Vanno via insieme agli inguardabili Doni, Riise, Loria e Castellini. Ora tutti si strappano i capelli. Coerenza per favore, personalmente sono mesi che sostengo che dare via Vucinic sia pura follia, ma appena un mese fa lui e l'incompiuto francesino rischiavano un angolino su Piazza Loreto;

    - tasto dolente: pare che UniCredit voglia Pippo Marra nel CdA della nuova Roma; la cosa puzza da far schifo, spero che venga emesso un editto bulgaro a bloccare tutto.

    Per il resto, tutto procede. Udite udite, la Roma ha un portiere, roba da non crederci.

    RispondiElimina
  8. Che paura ragazzi!
    Il merchandising della Roma riassume tutto dai!
    Hai ragione Dionigi, a proposito di forma e contenuto, il body col lupetto ci catapulta in un terzo mondo culturale.
    E poi il tifoso; chissà a Riscone che personaggi... ma magari invece sono brave persone e pure simpatiche e pure ci capiscono di calcio.
    Che bella sarebbe una Roma colla maglietta umbro e coi tifosi che sappiano applaudire l'avversario.
    Una Roma che non giochi più come contro l'Udinese, in un campionato dove rubano tutti quelli che contano più dell'avversario.
    Quanti impicci, che gente! Diciamocelo!!
    comunque a parte complottismo e indignazione vittimist-demagog-popolar dico:
    grande sensazione di precarietà:
    bojan se è forte l'abbiamo pagato 40 mln (siete sicuri che nei 28 non siano compresi i 12?) e comunque mi sa che è forte. Ma poi mi chiedo se io ci ho il riscatto ma quello non firma il contratto come funziona? Mi sa che comunque questi accordi sono delle cazzate che si raccontano così per semplificare.
    Lamela secondo me è fortissimo.
    Menez, grande dispiacere.
    Nel bellissimo articolo di Dionigi "quand'è che un terzino gioca bene?" si solleva un argomento fondamentale: probabilmente se metti in fila tipo youtube le migliori 10 giocate di menez dici che questo è un fenomeno, tuttavia fra una e l'altra ci sono serie di noiosissime cavalcate, mancate coperture, movimenti inutili, tiri "strozzati". Voi che dite di Menez?
    Secondo me provano ancora a prendere casemiro o uno così. E' chiaro che vogliono prendere giocatori che salgano di prezzo, probabilmente di nuovo per invenzioni di bilancio ecc. Poi un Ogbonna ed è fatta (andando via Vucinic). Ma la Lazio è forte?
    Probabilmente la Roma non andrà da nessuna parte ma se gioca bene e applaude l'avversario è un buon inizio.

    gippis

    RispondiElimina
  9. ma veramente,
    PIPPO MARRA...
    gip

    RispondiElimina
  10. La Lazio per me è MOLTO forte.
    Poi questo è l'anno del Profeta. Avrà la preparazione fisica giusta.

    RispondiElimina
  11. condivido ogni singola parola del buon TATO......

    RispondiElimina
  12. io pure sono d'accordo con tato. questa dirigenza mi piace, mi piacciono i segnali lanciati dalle persone che vi lavorano e mi piace di non dover piú parlare di roserva sensi. per quanto riguarda il campo, non saprei dire. per ora mi godo questo bel cambiamento. tra due-tre anni spero anche qualche titolo.

    menez e vucinic meglio perderli che trovarli.

    la lazio per me é fortissima. con quei due lí davanti per me quest'anno alza qualcosa al cielo.

    chiudo consigliandovi di digitare "el tano pasman" su youtube. sono sicuro che molti di voi hanno giá ammirato le sue gesta. per chi non avesse ancora avuto occasione, andate a conoscere il re dell'estate (cercate la versione originale).

    Il Fornaretto

    RispondiElimina
  13. nurFußballimKopf26 luglio 2011 15:38

    Penso che le modalità dell'acquisto di Bojan siano dettate soprattutto da esigenze finanziarie (e comunque gli anni sono due, non uno).
    Con lui, Lamela ed il capitano penso però che vedremo gran calcio.

    Ho sentito, piuttosto, una conferenza stampa di Sabatini in streaming ed il personaggio mi ha molto colpito ! Una persona non comune, specialmente in quegli ambienti.

    Riguardo ai discorsi finanziari, m'interessa il giusto..."uomo di sport sogno" e le premesse per vedere del bel calcio sembra ci siano !

    RispondiElimina
  14. Caro Gippis di Menez ti dico che ci credevo molto, che mi piaceva assai, che dopo il gol al volo a Chievo - ormai three seasons ago - pensavo si fosse sbloccato, e che però non mi metterò a piangere ora che non c'è più.

    Tuttavia direi che il PSG ha fatto un bell'affare a 8 milioni di euro, che poi sono quelli che il Cesena chiede per Parolo, o la Lazio per Floccari (per quanto mi piacciano entrambi questi giocatori). Ecco credo che Sanchez e Pastore siano più forti di Menez ma non 4 volte più forti, come le rispettive cifre di vendita farebbero pensare...

    E una cosa è certa: se queste sono le cifre, Zarate a più di 5 milioni non lo puoi vendere...

    RispondiElimina
  15. anonimo sfidante28 luglio 2011 16:54

    Personalmente, in questi giorni, mi tocca interessarmi alla Lazio. Klose è, secondo me, l'acquisto migliore del mercato, per ora.
    Ma più che altro mi interessa e mi stupisco di Lotito che compra squadre a destra e a manca. Non mi riferisco alla Salernitana.
    E le notizie che so, se fossero vere, non finiscono qua.

    RispondiElimina