sabato 4 dicembre 2010

Dimissioni! (E sono due....)

Se questo è un allenatore

A un anno di distanza esatto sono costretto a ripetere il mio grido di dolore. Tre milioni di romanisti (includo in questa cifra approssimativa anche Davide Moscardelli, lo ripeto, un uomo un mito, che oggi pomeriggio era il più giallorosso tra i ventidue in campo) non abbiamo fatto nulla di male per meritare tanta indegnità, tanta indecenza, tanta incompetenza. L'uomo si è evoluto dall'età della pietra ad oggi perchè, grazie alla memoria, ha saputo trarre insegnamento dall'esperienza, evitando così di commettere sempre gli stessi errori. Quest'uomo (se questo è un uomo, e se stasera non si dimette, non lo è) invece no, non si è mai evoluto, e ogni partita la gioca, e la perde, come se fosse la prima volta. Non si contano le rimonte contro la Roma; non si contano (ma noi sì le sentiamo tutte sotto la pelle) le vittorie risicate della Roma con il culo stretto fino all'ultimo secondo; non si contano i secondi tempi giocati in trincea, nell'area piccola, senza il minimo interesse a giocare a pallone. Come stasera. Una vergogna.

Questo non era, o non voleva essere, un post sulla Roma e sul suo allenatore (se questo è un allenatore e, credetemi, non lo è. Garantito al limone), ma sul rispetto che ogni tifoso deve pretendere, e sulla dignità che non deve mai perdere. Quando il tiro a botta sicura di Pellissier al novantesimo è stato miracolosamente ribattuto da Mexes sulla linea io non ho esultato, ma ci sono rimasto male. Volevo che entrasse. Volevo che perdessimo la partita. Volevo il cupio dissolvi. E' questa la cosa orribile che ci sta facendo Ranieri, ci sta facendo sperare la tristezza, desiderare la morte, perdere la dignità. Quella che, se non si dimette stasera, avrà perso anche lui.

6 commenti:

  1. Dionigi, sei il tifoso con meno pazienza al mondo..

    Mettiti sereno sul divano. Goditi, per amor del calcio, i fraseggi e le geometrie di altre squadre (QPR, Norwich, Barca, Novara - pazzesco il gol al Siena: http://www.youtube.com/watch?v=jwM1lgNHhLg- Bologna..). Aspetta tranquillo che tanto tra due mesi massimo tre arrivano gli arabi e quella del Minestraro sarà la prima testa a cadere.

    Non ha senso si dimetta ora. Non avrebbe senso che Unicredit accettasse le dimissioni o lo esonerasse ora. E' stand-by puro alla Roma.

    Insomma, accontentati di poco nell'attesa.
    Ti aiuto, fatti bastare questa dichiarazione: "Difficile giocare oggi, era più una partita di beach soccer sulla sabbia che altro: gestire il 2-0 era impossibile perchè non potevi fare due passaggi di fila, ma almeno sono contento che non si sia fatto male nessuno su un campo del genere".

    E sottolineo "impossibile".

    RispondiElimina
  2. "Non ha senso si dimetta ora. Non avrebbe senso che Unicredit accettasse le dimissioni o lo esonerasse ora. E' stand-by puro alla Roma."

    questa frase mi ha messo non poca tristezza........

    RispondiElimina
  3. Immagino, Nesat. E' che a mio avviso alla Roma ci sarà un progetto. Ci saranno nuove ambizioni e giocatori.

    Ma in questo momento della Roma non frega a nessuno (voi tifosi esclusi).

    Unicredit deve monetizzare. E lo deve fare in maniera proficua (esonerare non sarebbe proficuo, per dire. L'immagine di uno spogliatoio squassato o rotto manco). Alla Sensi cosa vuoi che interessi, se non il come gestire quella buonuscita pazzesca negoziata qualche mese fa?
    I giocatori? Più che tenere stretti stretti a sè i procuratori non fanno.

    Ora scusate.
    Siamo sopra a Cesena.

    RispondiElimina
  4. Grande la vittoria rossoblu a Cesena. Nel nostro campionato, resterà l'equivalente del clàsico della settimana scorsa.

    Su Ranieri io dico solo un'altra cosa: Carlo Ancelotti. Como ci hanno insegnato all'università, simul stabunt simul cadent. E' giunto il momento di tornare ad avere un allenatore di calcio e non uno che si limita a girare il mestolo.

    RispondiElimina
  5. Premetto che non sono un amante di Ranieri e, credo, non lo sarò mai.
    Condivido, però, pienamente l’opinione di chi vede nel tecnico Testaccino il “male minore” tra le possibilità dell’attuale società Roma.
    Vorrei, cmq porre l’attenzione su un semplice dato: la Roma dello scorso anno (cui è stato “rubato” lo scudo alla penultima giornata!) dopo 15 giornate aveva 24 punti e si trovava distante di 11 lunghezze da una corazzata come l’Inter… mentre in coppa… si divertiva!
    Oggi la squadra capitolina ha 23 punti ed è a 10 lunghezze dalla capolista Milan (che non sembra essere, ancora, in grado di ammazzare il campionato) ed in Europa si troverà a giocare (salvo imprevisti assurdi - toccate pa**e!) gli ottavi di Champions…
    Se a questo si aggiunge che l’organico Roma si è rinforzato di innesti importanti come Borriello, Simplicio (sembrava inutile ed invece…), Adriano (onestamente a Verona ha giocato!) ed un redivivo Menez ecco che il domani non mi sembra così nero come viene dipinto.
    Certo Genoa, Chievo e Palermo sono partite che bruciano parecchio, ma sono anche figlie di casualità che ne hanno determinato il corso ed il risultato.
    Personalmente io credo in questa Roma, deve solo riuscire ad essere più “tranquilla” e spegnere sul nascere eventuali dissidi interni che sembrano affiorare.
    Il campionato è ancora lungo… poi toccherà ad una nuova società ed a Mister Ancelotti degno erede dei grandi tecnici che si sono seduti sulla panchina giallorossa.

    Ciao

    RispondiElimina
  6. Ranieri è un perdente di professione, ragazzi, non c'è nulla in più da dire, secondo me! Ha una bella squadra, rinforzata con pochi soldi..e un allenatore con i coglioni passerebbe sopra i problemi societari e, forse, anche li convertirebbe in carica positiva per la squadra! Anche Malesani (M-A-L-E-S-A-N-I, INCREDIBILE!!!) con il Bologna che è messo peggio lo sta facendo! Mah, chissà come andrà a finire.

    Cambiando discorso, guardate gli stadi che hanno in mente gli arabi: grandiosi (loro e i loro stadi)!
    http://www.ansa.it/web/notizie/photostory/sport/2010/12/06/visualizza_new.html_1672679527.html

    Vincenzo

    RispondiElimina