martedì 20 luglio 2010

Esquina Blaugrana - Zlatan Ibrahimovic

La domanda, a oggi, è una sola: resta? Arrivo subito alla risposta: si. Proviamo a ragionarci sopra un istante. Premesso che Ibrahimovic costa sui 50 milioni di Euro e dovrebbe guadagnare attorno ai 9 milioni lordi l'anno (esclusi diritti d'immagine, che si gestisce autonomamente), attenendosi a quanto riportato dai giornali, c'è in giro chi è interessato e che potrebbe spendere. Dicono che prima o poi l'affare salterà fuori. Con le dovute cautele, però. Perchè il City ha speso e sta spendendo tanto ed, inoltre, conta su Balotelli, che costa meno, guadagna meno ed ha 9 anni in meno. Perché il Chelsea sonnecchia. Perché il Manchester United ed il Milan secondo molti i soldi non ce li hanno o non ce li possono mettere. Inoltre, le speranze di cessione sono a mio avviso diminuite moltissimo con l'avvicendamento Beguiristain (Laporta) - Zubizarreta (Rosell): non so se il buon Andoni riuscirà, appena entrato, a intavolare la trattativa giusta per cederlo. Il tutto doveva essere chiuso in un lampo a cavallo dell'acquisto di Villa (che in un'ottica risparmio il Barca giustamente ha puntato e acquistato prima dei Mondiali). Il Barca ora (come spesso succede, purtroppo) è in posizione sfavorevole nella negoziazione: chi si siede al tavolo sa che al Camp Nou covano o una inevitabile minusvalenza o una svalutazione pesante. In questo momento, a parte gli "interessi" da stampa sportiva (Milan, Ancelotti, ..) e il "no" di Wenger all'inserimento dello svedese nella trattativa Cesc (il saggio Arsene chiese Bojan), di trattative avviate non ce ne sono. Se resta, d'altronde, peserà tanto l'ipotetica non riqualificabilità di Ibrahimovic nel modulo. E qui, secondo me, Pep sbaglia tantissimo. Ha ed ha avuto i giocatori in rosa per impostare il gioco con un tandem d'attacco e non l'ha mai fatto. Avendo lui dato l'ok all'acquisto di Ibrahimovic l'anno scorso (post screzi vari con Eto'o) ha grosse responsabilità. Non dico, per carità, di snaturare mezzo Barca, ma un tentativo andava (e andrà, nel caso) fatto. Insomma, lo scenario è cupo. Gli acquirenti all'orizzonte non ci sono, a meno che non si ragioni in termini di minusvalenze a bilancio. Il fatto che rimanga porta con se una svalutazione (in ogni caso, pur se non si svalutasse lui, si svaluterebbe qualcun altro là davanti..). Io spero che resti. Che Pep riesca a ritagliare per lui un ruolo decisivo anche se non da 11 titolare. Alla fine, già che c'è.. è pur sempre uno coi piedi buoni.

16 commenti:

  1. Bostero, nella tua conta delle pretendenti, ti dimentichi (maliziosamente? invidiosamente?) del sempre all'erta Pradè. Si dice infatti che il plenipotenziario del mercato giallorosso abbia già preparato la seguente offerta da esibire a Zubizzareta durante l'attesa di una paella marinera al ristorante 7portes: Julio Baptista "che è pur sempre un nazionale brasiliano" + Aleandro Rosi "la risposta italiana a Cristiano Ronaldo" + l'abbonamento alla rivista "La Roma" a tutti i soci del Barça + un poster gigante di "Vacanze Romane" (quello con Audrey Hepburn e Gregory Peck che vanno in Vespa ai Fori) che non manca in nessuna camera Erasmus spagnola che si rispetti per i ragazzi della Masià + 387,20 euri in contanti, che è quello che rimane in cassa dopo che Rosella Sensi si è portata via tutto da Trigoria, pure le maniglie dei bagni.

    Al netto della facile ironia questa notizia è incommentabile nella sua indecifrabilità perchè:
    - se Ibra resta non giocherà mai (Messi, Pedro, Villa e Bojan sono tutti più forti di lui);
    - se Ibra parte è perchè l'avranno regalato (chi la finanzia un'operazione da 100 milioni di euro per un bollito, peraltro pure antipatico?).

    Le uniche variabili impazzite, Pradè a parte, potrebbero essere il Wolfsburg post-Dzeko oppure un patetico valzer delle punte della Premier (del tipo "buco lasciato da Drogba, Rooney o Torres"). In fondo, l'ipotesi Pradè rimane la più percorribile, anche perchè, come ripetono tutti a Trigoria, lui, Adriano, Totti e Vucinic sarebbero tutti compatibili, basta solo un po' di sacrificio..

    RispondiElimina
  2. United.....perde Balotelli piange miseria e compra Ibra....Rooney Ibra...non fa proprio schifo come coppia...

    magari però Casillo lo convince ad accettare il progetto Zemanlandia....

    RispondiElimina
  3. Già, Ibra è proprio tra due fuochi..o nuovo Shevchenko (quello triste inglese) o nuovo Kolyvanov..

    RispondiElimina
  4. Lancio l'amo al commento: ma un Bayern Monaco?! Magari con la formula del prestito...

    Vincenzo

    RispondiElimina
  5. zarate-ibra e dietro delapena..a tutto poi pensera dias..

    gin e campari..

    RispondiElimina
  6. Facciamo due conti: lotito ha speso per un di CRUZ (!!!) 1,8 milioni di euro netti, più 2,5 milioni di parcella per il procuratore che ha fatto da intermediario (del resto, il direttore sportivo a cosa serve?)costo dell'operazione tasse comprese 6 milioni di euro. Non dico Ibra ma qualcosa di meglio si potrebbe fare....

    RispondiElimina
  7. Se la metti così, allora le operazioni Baptista e Cicinho valgono da sole, tra cartellino, ingaggio, premi e stecche ai procuratori, una cinquantina di milioni.
    Ovvero, tondi tondi, quanto servirebbe per portarsi Ibra a casa, con anche un jamòn jabugo disossato e una cassa di cava in omaggio, with compliments di Rosell.

    RispondiElimina
  8. Oggi ho scoperto che abbiamo un nuovo allenatore.. è simpatico, elegante, di Livorno e si chiama Allegri.. Guardando ieri la tv e leggendo stamattina i giornali pensavo che il mio tecncio fosse quel piccolo vecchietto vestito a festa che continua far battute a ripetizione perché, come tutti gli anziani che da giovani erano simpatici, ha bisogno in continuazione di far ridere la gente..

    Poi sempre oggi ho scoperto che la mia dirigenza dopo avere acquistato il 34enne Yepes (perché è bello diceva quel simpatico vecchino) ha rinnovato per due anni il contratto al 34enne Oddo.. Mi prestate Lotito e Pradè ragazzi?

    Su Ibra il problema è la domanda di ieri.. non quella di oggi.. Perché lo hanno preso? Non certo perché volevano mandare via Eto’o, che c’era la fila per prenderselo senza scambiarlo con Ibra.. Dubito che l’abbia voluto Guardiola.. Probabilmente l’ha preso Laporta per chiudere i conti al ribasso prima di lasciare.. il bilancio in attivo nel calcio è un tabu..

    RispondiElimina
  9. O forse alla Masià giocano troppo alla Playstation...
    Comunque sì, la domanda di ieri resta irrisolta. Peraltro, fino al gol nel primo clàsico, Ibra si era anche discretamente comportato; nella seconda parte, però, salvo i lampi di Highbury, buio tenebra...

    RispondiElimina
  10. Caro Zio il vero declino del Milan non è nel rinnovo ad Oddo.....ma nel fatto che al simpatico parrucchiere di Pescara è stato SPALMATO il contratto.....

    RispondiElimina
  11. "NINGÚN CLUB EUROPEO ES CAPAZ DE ASUMIR EL COSTE"..

    http://www.sport.es/default.asp?idpublicacio_PK=44&idioma=CAS&idnoticia_PK=722475&idseccio_PK=803

    Tocca riqualificare, Pep.
    O subdola strategia per riguadagnare peso in un'eventuale negoziazione?

    RispondiElimina
  12. In ogni caso, contando anche Kakà, c'è chi ha speso uguale/di più e gestito peggio:

    http://www.sport.es/default.asp?idpublicacio_PK=44&idioma=CAS&idnoticia_PK=722446&idseccio_PK=805

    RispondiElimina
  13. Beh Bostero.. a sto punto la migliore della giornata, o forse dell'estate è questa..

    http://www.elmundodeportivo.es/gen/20100722/53969627367/noticia/¡mourinho-quiere-llevarse-a-ibrahimovic-del-barsa-al-real-madrid.html

    RispondiElimina
  14. E' talmente grossa che potrebbe pure realizzarsi.

    (salvo sempre una gamba tesa romanista che compra entrambi)

    RispondiElimina
  15. Speriamo di no, questa deriva incestuosa farebbe davvero mettere una pietra sopra alla Liga...che, già così, ha la stessa suspense di una partita a bocce in un dopolavoro tosco-emiliano...

    Sarebbe divertente, piuttosto, per riequilibrare un po' i giochi, vedere, che so, Ibra a Siviglia e Kakà al Valencia, Bojan all'Osasuna e Benzema al Deportivo...poi ci svegliamo tutti sudati, peggio che in quelli che Jarvis chiamiava i teenage wet dreams...

    RispondiElimina
  16. Dunque.

    Ibra se ne va al Milan.
    Ricapitolando: prestito gratuito per una stagione. A carico dei rossoneri lo stipendio di quest'anno. Riscatto a 24k la prossima stagione. Contratto di 4 anni a 8k netti a stagione.


    Il Milan ci ha indubbiamente messo una cifra spropositata di soldi (sui 50-55k), ma ha fatto suo il tassello che mancava al suo attacco (ora come ora, di primissima categoria). Io poi li avrei spesi in tutt'altra maniera, ma questo è un altro discorso.
    Bene o male che vada, il Milan quantomeno ci andrà a pari, perchè Ibra è pur sempre Ibra. Ed è presumibile che al Milan faccia bene.

    Il Barca invece che ci guadagna?
    Beh, a mio avviso il Barca ci guadagna parecchio.
    In primis, è riuscito a vendere senza svendere più di tanto, in un mercato dove tutti giocano al risparmio.
    Poi, ci guadagna tantissimo nel non versare 4 anni di stipendi a Ibra (e siamo nell'ordine dei 50k..), rientrando, così della minusvalenza sull'acquisto dall'Inter.
    Infine, ci guadagna non avendo più Ibra. Lo svedese era incompatibile con spogliatoio e metodo di gioco. Era una mina vagante pericolosissima.

    A prescindere, poi, ritengo che l'errore sia stato di Laporta (quanto a cifre) e di Guardiola (quanto a tattica e gestione). Rosell semplicemente ci ha messo una (signora) pezza.

    Sarà mica che il Barca stia decidendo di puntare su un certo ragazzino che al sottoscritto piace tanto? Sarà mica che quest'anno potremo ammirare il vero fenomeno?

    Ti prego, Pep! Fai giocare Bojan!

    RispondiElimina