venerdì 15 gennaio 2010

Coppa d'Africa-Angola 2010

Gennaio,freddo,gelo,vento e ghiaccio.....sei a casa,metà settimana,fuori la noia pura,dentro casa la malinconia,sembra un giorno come tanti, dove il picco può essere rappresentato da una telefonata di un qualsiasi operatore telefonico che ti va ad illustrare le sue offerte folli e tu pur di passare tempo fai finta di essere interessato,tanto che la voce del povero centralinista si riempie di speranza. Ma non è un giornata inutile come tutte le altre,quindi appena puoi, lasci cadere la linea senza neanche salutare il povero centralinista con la luce di speranza in fondo al cuore.Non è un Gennaio inutile c'è la coppa d'Africa, non un torneo di calcio ma "IL" torneo. Inquietante che la coppa d'Africa coincida regolarmente con una febbre a 40,ma sono talmente legato a questa competizione che effettivamente è come se fossi presente sugli spalti di un afoso stadio africano. Gia di per se è difficile seguire Sudan-Guinea se poi devi seguirla con torpore dovuto a dolori influenzali e medicinali la tua diventa un impresa. I primi ricordi sono quelli della vittoria del Sudafrica nel 1996(fu dato ampio risalto in tv solo perchè giocava il Sudafrica in Sudafrica),Il paese usciva dal suo periodo buio e la sua federazione calcistica veniva riammessa nella fifa dopo circa 20 anni. Nel 96 gli venne data la possibilità di organizzare la coppa d'Africa che neanche a dirlo come nelle migliori favole(leggasi copioni)la vide trionfare davanti al proprio pubblico in una finale che a memoria mi ricordavo essere con il Ghana ma in realtà fu con la Tunisia. Oltre a sottolineare il fatto che quel trionfo portò in Italia due atleti del calibro di Mark Fish alla Lazio(per la felicità di Gegen)ed Erik Tinkler al Cagliari(e credo anche Phil Masinga a Salerno)vorrei portare la vostra attenzione sulla maglia del Sudafrica del 1996(di cui purtroppo non trovo immagini,probabilmente distrutte tutte dalla vergogna),disegnata da uno che probabilmente aveva ingurgitato una peperonata avariata il giorno prima, innaffiata peraltro con ampie sorsate di nocino.Non ricordo l'edizione del 1998 vinta dall'Egitto ma vi giuro ricordo come fosse ieri quella del 2000 vinta ai rigori dal Camerun. Il particolare divertente,inquietante ed assurdo è rappresentato dal secondo rigore sbagliato dalla nigeria(guardate questo video al minuto 7 e 27...)con il pallone di Ikpeba che sbatte violentemente sulla traversa entra in porta di appena 27 metri ed esce fuori, arbitro e guardalinee concordano insieme a Stewie Wonder che il pallone è uscito ma ancor più assurdo è che concorda anche Ikpeba mettendosi le mani nei capelli(ma fischiettando "For once in my life"). L'edizione del 2002 vede trionfare nuovamente il Camerun sempre ai rigori in finale con il Senegal(Senegal poi rivelazione mondiale,grazie a gente del calibro di Papa Bouba diop,cuore d'oro Fadiga, il portierone Tony Silva e l'uomo dallo sputo facile ovvero Diouf)in quella stagione scocca l'amore per il piccolo Mali(padrone di casa,quarto classificato),una nazionale che gioca un calcio raffinato e altezzoso alternato ovviamente da interventi che farebbero impallidire il mostro di Rostov. Dal 2002 sostengo che il Mali sarebbe arrivato a disputare il mondiale,mi ha deluso gia 2 volte,mi auguro possa farmi felice per la prossima edizione. Nel 2004 è la volta della finale tutta magrebina vinta dalla Tunisia padrona di casa ai danni del Marocco. Tunisia che in campo schiera anche qualche ex Genoa(Badra e Mahdebi portati insieme a Gabsi il portiere El Aouer e Bouzaiene al Genoa da Franco Scoglio, che per 3 anni era stato selezionatore della nazionale tunisina). Delle ultime due edizioni poco da dire,l'Egitto ha scippato la Costa D'Avorio nel 2006,ha però strameritato nel 2008 con il divertente siparietto(se non sbaglio in semifinale) tra il ct Sheshata e il collerico Mido. Angola 2010 è partita malissimo,la tragedia di Cabinda è stata un pugno nello stomaco del federazione africana che mai come in questa stagione(visto dove si svolgeranno i mondiali) teneva particolarmente a fare bella figura e mai come in questa stagione aveva i riflettori di tutto il mondo puntati sopra la propria competizione continentale. Il Togo saggiamente decide di abbandonare il torneo,lasciando però un vuoto incolmabile nel girone di ferro di questa edizione,formato proprio dalla compagine di Adebayor,Costa D Avorio,Burkina Faso e Ghana. In questa edizione vedo favorita la Costa D'Avorio,che nonostante il pareggio all'esordio contro una ruvida Burkina Faso(il Burkina si è limitato a randellare qualsiasi figuro diverso da loro varcasse la propria metà campo) rimane una dei collettivi più in crescita del panorama africano. Non da meno l'Egitto che oramai è una sorta di Juventus(quella dei tempi buoni) del continente nero. Vanta ben sei titoli(record),gode di qualche elemento valido e ha grande esperienza in panchina,oltre ovviamente ad avere una gran voglia di riscatto dopo l'esclusione dalla prossima coppa del mondo,un nome su tutti è ovviamente quello del mio pupillo Mohamed Zidan(non un nome nuovo è un classe 81 e gioca nel Borussia Dortmund) che quando è in giornata incanta.Altra squadra in stato di grazia che può puntare al trionfo è il Ghana. Dopo una cavalcata senza rivali nelle qualificazioni mondiali,in questa stagione la federazione ghanese ha centrato l'obiettivo della vittoria nel mondiale under 20. La nazionale maggiore ha quindi inglobato i migliori ragazzi vincitori del mondialino,tra cui Andrè Ayew,figlio di Abedì(ancora oggi considerato uno dei migliori giocatori africani di sempre)ex Torino e nipote quindi del grande Kwane ex lecce(fratello di Abedì),il ragazzo(di cui si parla veramente un gran bene) di proprietà del Marsiglia gioca ad Arles in Ligue 2,un altro è Dominic Adiyiah di proprietà del Milan Capocannoniere e miglior giocatore dello scorso mondiale under 20.Ghana ovviamente che bilancia questo pesante innesto di giovani con i soliti "Vecchi"(Essien,Asamoah,Addo...).Ultima delle mie favorite il Camerun,squadra che in realtà in questi ultimi anni ha avuto un notevole calo tecnico,sono lontani dai mitici leoni indomabili anni 80/90 ma non bisogna scordare che dalla loro hanno uno dei giocatori più forti del mondo e soprattutto un allenatore(l'x re di Lione Paul Le Guen che io per la mia squadra prenderei domani stesso) che da quando ha preso le redini di questa nazionale, sembra davvero imbattibile(togliendo lo sciagurato esordio con il Gabon in questa coppa d'Africa)e che ha centrato una qualificazione al mondiale che fino al suo arrivo sembrava quantomeno ardua. Il resto ovviamente è un groviglio,composto da chi può ambire a fare la sorpresa e chi può tentare di tornare grande,che vede:una Nigeria in caduta libera che purtroppo fa i conti con la generazione no rispetto a quella passata che tanto fece sognare gli amanti di questo sport,ma che comunque può contare su una rosa che gioca quasi interamente in Europa,L'angola padrona di casa(per me è certo il terzo posto),l'Algeria che dopo la qualificazione ai mondiali può cavalcare il suo stesso entusiasmo e proprio oggi si è ripresa schiantando il mio Mali(ah! segnatevi questa,il Mali passa,nella terza ed ultima giornata del girone batte l'inutile Malawi e scavalca in classifica proprio l'Algeria che perderà contro i padroni di casa)ed infine la Tunisia che è un 11 più che onesto ed ha un girone più che abbordabile. Come sorpresa(e mi dispiace essermela bruciata...ma Dionigi e Gegen mi sono testimoni)indico il Gabon squadra che durante le qualificazioni al mondiale ha seriamente spaventato il Camerun e che continua a rendere difficile la vita (in virtù del 1 a 0 maturato ieri a Lubango)ai leoni di Yaoundè.Infine volevo chiedervi di tenere d'occhio il giocatore più giovane di questa coppa d'Africa(il secondo di sempre dopo il gabonese ammesso che si dica gabonese Shiva N'Zigou) ovvero il 16enne dello Zambia Emmanuel Mbola,difensore,primo Zambiano ad aver disputato una partita di Champions League(gioca con i campioni armeni del Pyunik Yerevan). Questa competizione è unica per tanti motivi,puoi guardarti una partita spettacolare con giocatori interessanti,puoi guardarti una partita orrenda ma condita dai innumerevoli minchionate come questa(dedicata a Gegen),puoi esaltarti a seguire un giovane che diventerà qualcuno,puoi scommettere la testa su un giovane che forse invece non diventerà nessuno,puoi apprezzare la voglia e la forza di alcuni "Vecchi"che giocano con la stessa intensità di 10 anni prima,puoi inorridire davanti a falli da codice penale ed essere incantato da gesti tecnici di rara bellezza ...... Tutto questo mentre fuori dalla tua finestra regna il freddo,il gelo,il vento e il ghiaccio ma a scaldarti per fortuna in questo Gennaio rigido ci pensa la coppa d'Africa.

19 commenti:

  1. Meravigliosa la presentazione delle formazioni nel video Nigeria-Camerun! Tutti giocatori per cui io stravedevo: Okocha, Eto'o, Babayaro, Oliseh (quello del dispetto a Sensi), capitan Song...

    Il sottoscritto, che, tuttavia, non azzecca una legata dal 1984, dice Ghana per la vittoria finale più che Drogba. Se non altro per il mio idolo Asamoah (Udinese). D'accordo con un podio angolano: in Africa "succede semre qualcosa"...

    Permettetemi, poi, una considerazione sulla vicenda Togo. Ci sono rimasto male per le dichiarazioni del comitato organizzatore della competizione del tipo "non dovevate andare in pullman", "avete sbagliato della grossa", ecc... Va bene che lo show deve andare avanti, ma tutto ha una misura.

    Infine, mi chiedo: Mido che uomo è? Cosa ha fatto? Perchè? Mah...

    RispondiElimina
  2. Tra le varie prelibatezze della Coppa d'Africa, ti sei dimenticato di citare le meravigliose scene che si vivono sugli spalti..a proposito, in Angola non vanno di modo le vuvuzelas, le simpatiche trombette sudafricane?
    Comunque grazie per la bella mappa della manifestazione che ci hai fatto, io personalmente non sapevo un cavolo (l'ultima volta che ho visto una partita di Coppa d'Africa la davano su TMC e c'era quel genio di Francesco Izzi che prima di ogni punizione scandiva "countdown per noi").

    RispondiElimina
  3. il tifo africano.....in realtà nessuno guarda le partte allo stadio è solo un occasione per suonare qualunque oggetto ballare ed indossare maschere assurde o occhiali enormi.....detto questo se non fosse per il bordello di Cabinda.....porterei i mondiali in Angola.......privo delle fottutissime Vuvuzelas........

    Bostero...che dire il Ghana è il Ghana e che generazione splendida sta uscendo fuori.....

    ovviamente la questione Togo è assurda....a richiamarli è stato il presidente in persona......la federcalcio togolese voleva addirittura giocare.....senza contare che la cosa assurda è che una o 2 partite dovevevano essere disputate proprio a Cabinda teatro della tragedia.......

    RispondiElimina
  4. la Costa d'avorio ha massacrato 3 a 1 il ghana......

    RispondiElimina
  5. Ma infatti, dopo il mio pronostico, ogni sano di mente della Terra ha puntato casa e autovettura sulla Costa d'Avorio...

    Ogni cosa e' scritta.

    RispondiElimina
  6. Sul tifo africano come sorprendersi, chidere 90 minuti di fila di concentrazione ad uno stadio intero è impossibile. Ma del resto i falli da codice penale, gli svarioni e le uscite a vuoto necessitano un contesto assurdo come quello africano.

    RispondiElimina
  7. comunque il portiere del Mozambico è un genio.

    RispondiElimina
  8. ..e anche il numero uno dello Zambia non è male..

    http://www.youtube.com/watch?v=zT-i57YIDuM

    (minuto 00:17)

    RispondiElimina
  9. Comunque le maglie delle varie nazionali sono bellissime. Angola su tutte.

    RispondiElimina
  10. ieri prima pastetta tra Angola e Algeria(scemo eingenuo io a non pensarci)0 a 0 recitato.....il MIO Mali non passa per aver perso lo scontro diretto con l'algeria.....ovviamente asfalta il Malawi ma l'angola non fa il suo dovere...passa così l'algeria con un goal fatto e 3 subiti...una squadra che ne ha presi 3 dal Malawi.....amaro...veramente amaro....

    si Bostero molte maglie belle e mi sorprende come ad esempio una nazionale come il Burkina abbia la puma come sponsor tecnico...certe però orrende peggio di quelle che ti danno nei tornei estivi e mi viene in mente proprio il Mali visto ieri....

    RispondiElimina
  11. Una semifinale Egitto-Algeria a dir poco imperdibile!

    RispondiElimina
  12. Già, peccato che il nostro esperto di calcio africano, il buon Nesat Gulunoglu, che avevamo mandato in Angola quale inviato speciale, sia rimasto colpito -ancor prima di cominciare- da un colpo di machete nell'agguato all'autobus del Togo, e giaccia ora in un ospedale della tranquilla regione della Cabinda, accanto allo sfortunato autista, altrimenti ci avrebbe ragguagliato sugli ultimi sorprendenti avvenimenti calcistici!

    RispondiElimina
  13. Sono ancora semivivo....ho veramente pochissime possibilità di usare il pc.........ed ho un orario di lavoro più consono ad una battona anziana di tor di quinto....detto questo....sto sbagliando tutte le previsioni...la costa d'avorio ha puntato al suicidio......l angola non arriva sul podio...e il gabon non passa il girone...passa l egitto sembre più aiutato...schianta il camerun grazie anche ad un goal fantasma....pronostico veloce veloce...quanti morti ad Egitto Algeria???....grande ghana...vuoi vedere che bostero ci prende......

    RispondiElimina
  14. Io la cessione da parte dell'Udinese di Asamoah Gyan non l'ho mai capita...

    In ogni caso, mi pare di capire che l'Egitto sia una specie di Germania africana. I Faraoni, con qualunque squadra o tecnico, arrivano sempre in fondo.

    RispondiElimina
  15. come gia detto l'Egitto è in realtà una Juventus(quella vera quella pre calciopoli) d'africa....ha vinto 6 coppe....nelle ultime 2 edizioni vinte dai faraoni c'è stata qualche magagna proprio come in questa....nei quarti ha battuto il camerun rubando..ieri più di una decisione dubbia...a partire dalla prima ammonizione ad Halliche..poi espulso in occasione del rigore...rigore tra l altro battuto in maniera irregolare(non credo sia permesso fermarsi 57 minuti leggendo il corriere del cairo per poi capire dove andrà a buttarsi il portiere e quindi spiazzarlo).....anche se a dirla tutta il portiere algerino cerca proprio dopo il penalty di uccidere l 'arbitro e viene però soltanto ammonito dal paffuto direttore di gara del Benin.....l'Egitto è comunque forte e questo Ghana rimaneggiato rischia grosso...ovviamente il mio tifo è tutto per i ragazzi di Accra.....

    l'unico modo per far secco l'egitto da questa coppa era una semifinale contro la costa d'avorio...ma i difensori della costa d'avorio, Bamba per primo, evidentemente visto il match disputato contro l'Algeria non erano del tutto d accordo......

    ah... ieri a Marsiglia egiziani ed algerini si sono pistati.. prima durante dopo e anche nel sonno....


    Asamoah piaceva anche a me....calciatore però decisamente discontinuo.......

    RispondiElimina
  16. Il rigore è davvero scandaloso... comunque Zidan il suo golletto lo ha messo sempre

    RispondiElimina
  17. La casacca bianco-nero-oro del Sudafrica '96 criticata nel post è una delle tante inspiegabili brutture o assurdità cromatiche che di tanto in tanto hanno irriso l'estetica del calcio, e che probabilmente meriterebbero un post a parte, vista anche la loro proliferazione negli ultimi anni. Personalmente, mi sono sempre chiesto, senza mai trovare risposta, perche' fossero celesti i calzoncini dell'Inghilterra contro l'Argentina a Messico '86, e per quale motivo il Milan dovette abbandonare i tradizionali (oltre che più contrastanti) colori rosso-neri per ripiegare sull'anonima seconda divisa bianca nella finale di Champions 2003 contro la Juventus. Rimembro anche con un certa inquietudine le righe orizzontali grigio chiaro - grigio scuro dell'Inter in Coppa Uefa 1998. Tralasciando di rintracciare altre chicche che al momento non mi sovvengono, chi però secondo me ha vinto Erode al gioco di Erode è sicuramente quella mente feconda che ha partorito un inspiegabile tricolore a striscioline verticali su sfondo bianco come seconda maglia della Juventus.

    RispondiElimina
  18. Grande Massing...intanto ti ringrazio per il geniale aneddoto su Nepomniachi e sulla scelta del ct del Camerun.....peraltro credo da tifoso romanista che sia lo stesso criterio della nuova dirigenza per scegliere il nuovo allenatore della Roma..quello.. oppure fare a gara a chi ce l ha più lungo....e secondo me vince Bielsa

    sulle maglie che dire....aldilà che effettivamente il calzoncino azzurro dell inghilterra 86 fa tanto pigiama party.....sul Milan 2003...credo per via di chi gioca in casa e chi in trasfeerta,,,ma non saprei...comunque una delle peggiori era del perugia firmata Galex color giubbottino catarifrangente della macchina con tanto.. se non ricordo male di grifone sul fianco....

    ti vedo appassionato di calcio africano...non posso dunque non segnalarti questo post....
    http://lacrimediborghetti.blogspot.com/search/label/Ali%20Dia

    RispondiElimina
  19. Nesat,
    grazie mille per il post cui mi hai rimandato!
    Quasi arrossisco nel confessare che non avevo mai sentito parlare di un personaggio del genere. Gli echi di "Campioni" del Cervia si sono ormai spenti, ma chissà, coi tempi che corrono, tra qualche anno la sua geniale pantomima potrebbe ispirare un nuovo tragicomico reality show.
    Dovunque si trovi adesso, comunque, il buon Ali Dia gode di tutto il mio rispetto.

    RispondiElimina